Notizia

Parrocchetti e pappagalli: rilevano avvelenamenti negli uccelli


Parrocchetti e pappagalli possono rapidamente avvelenarsi in casa
È sufficiente una piccola disattenzione per mettere gli uccelli in pericolo mortale durante il loro volo libero a casa. Perché molte cose in casa o in appartamento sono altamente tossiche per parrocchetti e pappagalli. Pertanto, i detentori devono sempre fare attenzione a non lasciare aperti oggetti rischiosi come lampade per fragranze, vernici o posacenere pieni. L'animale ha ingerito qualcosa o mostra sintomi come Disorientamento o diarrea devono essere consultati al più presto dal veterinario.

Ci sono molte cause
Se gli uccelli volano liberamente a casa, possono verificarsi rapidamente avvelenamenti. Le possibili cause sono diverse e vanno dall'avvelenamento da metallo (ad esempio attraverso nastri di piombo in tende, giunti di saldatura, nasi di zinco sul filo per voliera) a cibo avariato e piante velenose che vengono rosicchiate dagli uccelli. Ci sono anche una serie di gas e vapori che sono tossici per i piccoli amici pennuti e quindi estremamente pericolosi. Questi includono, ad esempio, fumo di sigaretta, lampade profumate, spray per insetti e impregnazione, nonché vernici e vernici. Allo stesso modo, il monossido di carbonio può causare avvelenamento da caminetti in ambienti chiusi o vapori da una padella in teflon fortemente riscaldata.

L'avvelenamento è spesso difficile da rilevare
Di conseguenza, secondo l'organizzazione per la protezione degli animali Peta, i detentori dovrebbero sempre prestare molta attenzione a ciò che lasciano aperti e soprattutto alle cose rischiose come Prestare particolare attenzione a medicine, detergenti e candele profumate. Se un uccello si è avvelenato, è spesso difficile da riconoscere, spiega l'organizzazione per il benessere degli animali in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa". Perché a seconda della causa, i sintomi possono essere molto diversi. Ad esempio, è possibile quanto segue comportamento apatico, diarrea, vomito, disturbi dell'equilibrio, paralisi e brontolio, in altri casi gli animali tengono la testa obliqua o soffrono di crampi muscolari e mancanza di respiro.

Se c'è il sospetto di avvelenamento, l'animale deve essere portato dal veterinario il prima possibile, perché l'attesa può essere fatale. Sulla strada per il medico, l'uccello dovrebbe essere tenuto al caldo e il più scuro possibile, secondo l'Associazione degli amici di Budgerigar in Germania (VWFD), in modo da non metterlo in ulteriore stress. Eliminazioni come il vomito o le feci devono essere prese su consiglio del club, in modo che possano essere esaminate se necessario. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Einstein, il pappagallo imitatore (Agosto 2020).