Notizia

I ristoratori di New York sono contrari agli avvertimenti sul sale


I file delle associazioni di gastronomia si adattano ai nuovi requisiti di etichettatura
Dal 1 ° dicembre, le grandi catene di ristoranti di New York sono state obbligate a contrassegnare i piatti con molto sale sul menu. Ma l'associazione nazionale dei ristoratori ha già sollevato obiezioni perché la misura pianificata è incoerente, dal momento che solo alcuni ristoranti sono interessati. Inoltre, l'avvertimento relativo a troppo sale non è scientificamente chiarito.

Requisiti di etichettatura per tutti i piatti con più di 2,3 mg di sale
La metropoli della costa orientale di New York continua a fare campagne per la salute dei suoi cittadini. Dopo il divieto dei grassi trans nel 2006 e l'introduzione di un obbligo di etichettatura delle calorie nel 2008, il sale è ora attivo. Dall'inizio della settimana, tutte le catene di ristoranti della città, che hanno più di 15 filiali negli Stati Uniti, hanno dovuto contrassegnare i piatti fortemente salati con un agitatore di sale bianco e nero nel menu. La regola si applica a tutti i piatti che contengono più di un cucchiaino (circa 2,3 g) di minerale, poiché questo valore rappresenta la quantità giornaliera massima attualmente raccomandata per un adulto negli Stati Uniti.
Secondo le stime delle autorità, circa ogni decimo piatto di catene di ristoranti dovrebbe essere provvisto di un simbolo dell'imposta sul sale.

Troppo sale aumenta il rischio di ipertensione e malattie cardiache
Il motivo della misura rigorosa sono i sospetti rischi per la salute. Perché se consumi troppo sale in modo permanente, rischi ad es. Ipertensione e malattie cardiovascolari come infarto o ictus. Inoltre, solo poche settimane fa, i ricercatori di Berlino hanno riferito che un consumo eccessivo di sale potrebbe danneggiare il sistema immunitario. Da quale importo il consumo è "troppo elevato" non è chiaramente chiarito tra gli esperti. Ad esempio, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) consiglia un massimo di cinque grammi al giorno, mentre altri studi indicano che una quantità massima di sei grammi al giorno rientra nell'intervallo accettabile.

Pochi giorni dopo l'introduzione dell'obbligo di etichettatura, tuttavia, i critici parlano già. Gli operatori del ristorante vanno sulle barricate e, come riporta la "National Restaurant Association" (NRA), è già stata intentata una causa. Di conseguenza, la misura prevista non è coerente, in quanto si applica solo a New York per il momento e riguarda anche solo alcuni dei ristoranti. Perché, secondo le autorità, le grandi catene con più di 15 filiali negli Stati Uniti rappresenterebbero solo un terzo della gastronomia di New York.

Il simbolo dell'agitatore di sale potrebbe causare ulteriore confusione
"I consumatori dovrebbero avere pari accesso alle informazioni nutrizionali, da Portland nel Maine a Portland nell'Oregon", ha affermato l'NRA. "I proprietari di ristoranti in tutto il paese stanno già lavorando diligentemente per conformarsi alle norme nazionali sull'etichettatura nutrizionale nel menu fornendo ai consumatori informazioni nutrizionali complete e coerenti", ha aggiunto l'associazione dei ristoratori.

Secondo l'associazione gastronomica, anche l'opinione controversa sulla quantità massima giornaliera raccomandata di sale è un motivo per cui le specifiche devono essere nuovamente modificate. Inoltre, ciò creerebbe confusione tra i clienti, il che potrebbe portare alla scelta di alimenti ancora più sani. "Ecco perché stiamo intraprendendo azioni legali contro questo recente attacco. Sta andando troppo lontano, troppo in fretta per la comunità di ristoranti di New York ", ha detto l'NRA. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: LIVE - Alok em Casa Highlights (Agosto 2020).