Notizia

Problemi di salute causati da integratori alimentari misti


Se lo prendi allo stesso tempo, dovresti sempre essere ben informato
Che si tratti di vitamina D, calcio o ferro: molte persone si fidano degli effetti positivi degli integratori alimentari. Ma soprattutto se prendi prodotti diversi contemporaneamente, dovresti ottenere informazioni dettagliate. Altrimenti esiste il rischio di sovradosaggio, che può portare a problemi di salute.

Le vitamine C ed E sono più comunemente assunte
Gli integratori alimentari sono popolari e utilizzati dai consumatori per compensare eventuali carenze nutrizionali e soddisfare la necessità di nutrienti essenziali. Secondo un rapporto dell'Università di Hannover e della Norimberga Society for Consumer Research (GfK), il magnesio viene più comunemente aggiunto, seguito da calcio, zinco e selenio, secondo la legge federale sulla legislazione alimentare e le scienze alimentari (BLL). La vitamina C e la vitamina E erano le vitamine aggiunte più frequentemente.

Diarrea e mal di testa da sovradosaggio permanente
Molti consumatori preferiscono i prodotti combinati nella speranza di poter soddisfare tutte le esigenze di salute rapidamente e facilmente con una singola pillola. Tuttavia, se hai anche altri preparativi come L'assunzione di compresse di calcio o magnesio dovrebbe dare un'occhiata da vicino al consiglio del BLL. Altrimenti, la quantità giornaliera raccomandata per singole vitamine o minerali potrebbe essere superata.

Questo non è normalmente un problema in casi eccezionali, ma un "sovradosaggio" permanente dovrebbe essere evitato secondo il BLL, poiché maggiori quantità di magnesio potrebbero ad es. avere un effetto lassativo sulle persone sensibili. Un sovradosaggio forte e permanente di vitamina D può causare vomito, diarrea e mal di testa, troppo ferro può persino aumentare il rischio di malattie cardiache e vascolari, avverte la rivista "Öko-Test".

L'assunzione può essere utile per donne in gravidanza e vegani
In caso di incertezze, si consiglia pertanto di contattare il medico, il farmacista o il nutrizionista incaricato, ha riferito il BLL all'agenzia di stampa "dpa". In generale, gli integratori alimentari devono essere considerati solo come integratori e, di conseguenza, non possono sostituire una dieta equilibrata né funzionare sotto forma di farmaco. Tuttavia, spesso può avere senso essere incinta, vegana o vegetariana. Potrebbe anche essere considerato se ad es. una certa vitamina non può essere adeguatamente assorbita attraverso il cibo. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Danno da radicali (Agosto 2020).