Nascondi AdSense

Altre infezioni da HIV attraverso il sesso spericolato


Gli esperti sono preoccupati per l'aumento annuale di nuove infezioni
Al giorno d'oggi, il virus HI di solito può essere controllato bene grazie ai farmaci moderni, in modo che in molti casi la qualità della vita e l'aspettativa di vita siano difficilmente influenzate da un'infezione. Ma con tutti gli aspetti positivi, anche gli esperti criticano questo sviluppo. Perché la presunta "sicurezza" porta rapidamente a comportamenti sconsiderati e, di conseguenza, sempre più nuovi casi.

Primi casi di AIDS più di 30 anni fa
All'inizio degli anni '80 furono descritti i primi casi di una nuova malattia fatale, caratterizzata da un massiccio indebolimento del sistema di difesa del corpo. Le persone colpite sono diventate indifese contro agenti patogeni come batteri o virus, che normalmente possono essere facilmente scacciati da un sistema immunitario sano. I medici hanno definito il quadro clinico "Sindrome da deficienza immunitaria acquisita" (abbreviato: AIDS) e poco tempo dopo hanno identificato il virus dell'immunodeficienza umana (virus HI) come agente causale della malattia.

Inizialmente l'AIDS era considerato una malattia omosessuale e nei primi anni veniva definita negativamente "peste gay". Ma dal momento che il virus dell'HIV viene trasmesso attraverso il sangue e lo sperma, è diventato relativamente presto chiaro che l'infezione può colpire chiunque. Tuttavia, la discussione sociale sull'argomento è stata a lungo plasmata da pregiudizi e le persone colpite hanno dovuto affrontare discriminazioni, esclusioni e stigmatizzazioni. Ancora oggi, l'HIV e l'AIDS sono ancora tabù in molte aree, di recente l'esempio dell'attore Charlie Sheen ha dimostrato quanto sia difficile per le persone colpite ammettere pubblicamente la propria malattia. I termini causano rapidamente paura e preoccupazione in molte persone, in molti casi c'è anche incertezza e ignoranza sui possibili modi di infezione.

Nuovi farmaci impediscono al virus di moltiplicarsi
Molto è cambiato dagli anni '80. L'hi-virus è stato ampiamente studiato e grazie al progresso medico, la qualità della vita delle persone colpite è stata notevolmente migliorata. Oggi, nuovi farmaci aiutano a prevenire la moltiplicazione del virus nel corpo, che può ritardare l'insorgenza dell'AIDS e alleviare i sintomi. La malattia di solito non è riconoscibile agli estranei, il che significa che le persone con HIV possono spesso vivere una vita quasi completamente "normale" senza importanti restrizioni.

Circa 800 diagnosi di AIDS ogni anno
Tuttavia, l'infezione da HIV è ancora potenzialmente pericolosa per la vita più di 30 anni dopo la sua scoperta. Perché se l'infezione da AV si trasforma in AIDS cronico, è curabile, ma non ancora curabile. A causa dell'indebolimento del sistema immunitario, i pazienti spesso soffrono di varie malattie infettive gravi come la tubercolosi o la polmonite ripetuta e il rischio di malattie maligne come ad es. Linfoma non-Hodgkin o cancro cervicale. Di conseguenza, oggi l'AIDS è ancora considerata una malattia mortale, che secondo il Robert Koch Institute (RKI) viene diagnosticata circa 800 volte l'anno in Germania.

La giornata mondiale contro l'AIDS si svolge per la 28esima volta
È quindi ancora più importante tenere sotto controllo la malattia da immunodeficienza e attirare l'attenzione sul rischio di infezione da HIV. È esattamente qui che arriva la “Giornata mondiale contro l'AIDS” di oggi, che si svolge per la 28esima volta quest'anno. Perché, secondo le informazioni fornite dal Federal Center for Health Education (BZgA), vivono circa 35 milioni di persone con HIV, di cui non tutti hanno accesso ai farmaci essenziali e molti continuano a sperimentare l'esclusione e la stigmatizzazione. Un problema con cui le persone colpite in questo paese devono ancora affrontare.

“Più di 80.000 persone con HIV / AIDS vivono in Germania. Grazie alle droghe moderne, la maggior parte di loro ora ha un'aspettativa di vita quasi normale. Possono lavorare in qualsiasi professione e trascorrere il loro tempo libero come gli altri. Quindi di solito puoi vivere bene con l'HIV oggi, ma non con la discriminazione, che purtroppo si verifica ancora ", ha detto il capo del BZgA, Dr. Heidrun Thaiss in occasione della Giornata mondiale contro l'AIDS.

Il doppio di nuove diagnosi
Inoltre, sembra che la malattia venga trattata con crescente negligenza in molti paesi occidentali. Sebbene la maggior parte delle persone abbia paura di contrarre l'HIV, le nuove opzioni terapeutiche hanno apparentemente reso la malattia meno terrificante, il che significa che spesso non viene data una protezione adeguata. Di conseguenza, appaiono sempre più nuovi casi. Come mostra un recente rapporto del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), nel 2014 sono state segnalate un totale di 142.197 nuove diagnosi nella regione europea, il numero più alto di nuovi casi di HIV da quando è iniziata la segnalazione negli anni '80. La Germania ha il più basso tasso di infezione in Europa con "solo" 3.500 casi positivi nel 2014, ma il numero è ancora il doppio rispetto all'inizio del millennio.

Questo dimostra quanto sia importante proteggersi dalle infezioni. Il più grande rischio di infezione è con il sesso non protetto, perché qui il virus può entrare nel corpo dell'altra persona principalmente attraverso il sangue e lo sperma, ma anche attraverso il fluido vaginale. "I preservativi rimangono il modo più semplice per proteggersi dall'HIV, che tutti possono usare da soli", ha dichiarato Manuel Izdebski, membro del consiglio di amministrazione dell'AIDS tedesco. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: SESSO CON LHIV INFETTA UNA DONNA, ARRESTATO DAI CARABINIERI DI RIMINI (Agosto 2020).