Notizia

Valutazione Stiftung Warentest: alimenti biologici raramente di qualità superiore


I prodotti convenzionali sono gli stessi in molte aree
Molti consumatori preferiscono utilizzare prodotti biologici per mangiare in modo più sano e rispettoso dell'ambiente. Ma è davvero così? Gli alimenti etichettati "biologici" sono effettivamente migliori dei prodotti convenzionali? Stiftung Warentest ha esaminato più di 1.200 prodotti e è giunto alla sorprendente conclusione che il biologico non è sempre la scelta migliore.

Varie ragioni per l'utilizzo di prodotti biologici
Che si tratti di benessere degli animali, minore inquinamento o gusto più intenso: ci sono molte ragioni per cui sempre più consumatori scelgono prodotti biologici. Ma i prodotti di Bioland, Demeter e Co. sono effettivamente qualitativamente migliori degli alimenti convenzionali? La Stiftung Warentest si è ora posta questa domanda e ha valutato i risultati dei test per un totale di 1.020 prodotti convenzionali e 217 alimenti biologici. I tester confrontano i valori di inquinanti, pesticidi, gusto, qualità generale, protezione degli animali e dell'ambiente, nonché i prezzi e gli aspetti sanitari.

Sostanze potenzialmente cancerogene nel tè e nell'olio di semi di lino
È stato dimostrato che la qualità degli alimenti biologici e convenzionali è aumentata complessivamente negli ultimi sei anni. Il biologico è "ma non automaticamente migliore, più saporito o più sano del cibo convenzionale", secondo la Stiftung Warentest. Ciò è stato dimostrato, ad esempio, nella categoria "Gusto", perché entrambi i gruppi hanno ottenuto risultati altrettanto positivi dopo degustazioni alla cieca. "In termini di qualità, aspetto, odore e gusto, i cibi biologici e convenzionali sono una gara testa a testa", continua la fondazione.

Non c'è stato inoltre alcun vantaggio per il biologico in termini di esposizione agli inquinanti, perché qui Sostanze potenzialmente cancerogene sono state persino rilevate nel tè e nell'olio di semi di lino dal negozio di alimenti naturali. Nell'olio di girasole biologico, i tester hanno anche scoperto oli minerali critici e anche la pasta biologica è stata contaminata da un veleno di muffa oltre il livello massimo consentito.

Vantaggio per il biologico: maggiore trasparenza e una più stretta collaborazione con i fornitori
In termini di esposizione ai pesticidi, tuttavia, i prodotti biologici si sono rivelati "di gran lunga i più puliti". Hanno anche ottenuto punti perché i fornitori spesso lavorano in modo trasparente e conoscono bene i loro fornitori. Inoltre, molti dei fornitori di prodotti biologici si impegnerebbero maggiormente per il benessere degli animali, sebbene le grandi aziende industriali siano ora sorte anche nel settore biologico, in cui ad es. Le galline ovaiole sono allevate. Pertanto, la carne con il sigillo “Bio” della fondazione è ancora la scelta migliore per tutti coloro che hanno a cuore il benessere degli animali, perché l'esercizio all'aperto o strutture aggiuntive come posatoi e stanze per i graffi per i polli possono essere garantite solo da alcuni fornitori biologici. Tuttavia, a causa della più complessa zootecnia, qui è stato tenuto conto di un prezzo più elevato.

Più nutrienti in lattuga e pomodori coltivati ​​biologicamente
Anche i prodotti biologici hanno registrato risultati migliori nel settore ortofrutticolo. Il cavolo, la lattuga, i pomodori e le patate di qualità biologica contenevano quindi più antiossidanti, vitamine e sostanze bioattive, che secondo gli esperti possono avere un effetto positivo sul sistema cardiovascolare e sul metabolismo. Il latte biologico era anche più ricco di acidi grassi omega-3 rispetto alla controparte prodotta convenzionalmente. Tuttavia, non è chiaro se la maggiore quantità di nutrienti abbia effettivamente un impatto sulla salute, hanno detto gli scienziati. Per rispondere a questa domanda, dovrebbero seguire studi a lungo termine. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Biologico = sano? (Agosto 2020).