Notizia

Il progesterone non offre protezione contro gli aborti spontanei


Il rischio di aborto spontaneo attraverso la terapia con progesterone non è stato ridotto
L'ormone progesterone ha un'influenza significativa sul corso della gravidanza. L'uso in donne che hanno già avuto aborti multipli sembrava ovvio e sono disponibili preparazioni da decenni per ridurre il rischio di aborto spontaneo. Tuttavia, l'ultimo studio condotto da un team di ricercatori guidato dal professor Arri Coomarasamy dell'Università di Birmingham giunge alla conclusione che “la terapia con progesterone nel primo terzo della gravidanza non porta a un tasso significativamente più elevato di nascite vive in donne con una storia di aborti ripetuti inspiegabili ".

L'uso del progesterone non può impedire un altro aborto spontaneo nelle donne che hanno avuto aborti multipli, secondo le conclusioni deludenti dei ricercatori. L'uso del progesterone per garantire il corso della gravidanza con un aumentato rischio di aborto spontaneo è quindi inutile. Tuttavia, i ricercatori non possono escludere la possibilità di altri effetti positivi. Il professor Coomarasamy e colleghi hanno scritto nel "New England Journal of Medicine" che non sono stati trovati effetti dannosi.

Rischio di aborto invariato
836 donne in gravidanza con precedenti aborti ripetuti inspiegabili hanno partecipato allo studio quinquennale. Di questi, 404 donne hanno ricevuto "supposte vaginali contenenti 400 milligrammi di progesterone micronizzato" due volte al giorno e 432 donne hanno ricevuto una supposta con placebo, spiegano i ricercatori. Il trattamento è iniziato immediatamente dopo il primo test di gravidanza nelle urine positivo (al più tardi nella sesta settimana di gravidanza) ed è continuato fino alla fine del primo trimestre. Nello studio, il tasso di nascite vive è stato del 65,8 percento (262 su 398 donne) nel gruppo progesterone e del 63,3 percento (271 su 428 donne) nel gruppo placebo. Di conseguenza, non vi sono state differenze significative nel rischio di aborto spontaneo tra il gruppo progesterone e il gruppo placebo.

La terapia con progesterone non soddisfa le aspettative
"Come molte altre persone, speravamo che lo studio avrebbe confermato il progesterone come un trattamento efficace", ha affermato il professor Arri Coomarasamy. Questa speranza non è stata soddisfatta. Ma sebbene i risultati siano deludenti, la terapia con progesterone può avere altri effetti positivi, come "prevenire l'aborto spontaneo nelle donne con sanguinamento in gravidanza precoce". Inoltre, i risultati dello studio hanno anche dimostrato che il trattamento con progesterone non ha avuto effetti negativi significativi sulle donne o sono comparsi i loro bambini, riferisce l'Università di Birmingham. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: La donazione di ovuli. Feskov Human Reproduction Group (Agosto 2020).