Notizia

Reazioni allergiche cutanee: sempre più nichel viene utilizzato nella bigiotteria


Ufficio federale: più nichel trovato nelle spine dei gioielli di moda
Molte persone diventano allergiche quando entrano in contatto con oggetti che rilasciano nichel. Alcuni valori limite si applicano effettivamente, ma spesso vengono superati. Tra l'altro, con tappi di bigiotteria, come ha annunciato l'Ufficio federale per la protezione dei consumatori e la sicurezza alimentare (BVL).

Molte persone sono allergiche al nichel
Molte persone sono allergiche al nichel. Quando entrano in contatto con il metallo, sviluppano quello che è noto come eczema da contatto, che appare come un'eruzione cutanea pruriginosa. Anche altre sostanze possono scatenare tali allergie da contatto, ma il nichel è particolarmente noto per questo. Le leghe di metallo sono utilizzate in numerosi oggetti di uso quotidiano. Tra le altre cose, nella produzione di bottoni, ecco perché c'è un'allergia da contatto causata da bottoni di jeans. L'anno scorso, medici degli Stati Uniti hanno riferito che le eruzioni cutanee di nichel possono anche causare un'eruzione cutanea sull'iPad. In realtà ci sono alcuni limiti per i produttori quando usano il metallo. Ma a quanto pare questi non sono sempre osservati.

I valori limite non sono osservati
Come riportato dall'Ufficio federale per la protezione dei consumatori e la sicurezza alimentare (BVL), il 17,4 per cento degli orecchini o dei tappi per gioielli perforanti testati nel 2014 ha superato il limite consentito. Nel 2008 la quota era del 14 percento. Inoltre, le autorità di sorveglianza hanno dovuto ripetutamente lamentarsi degli alti livelli di cromo VI. "È giunto il momento sia per i produttori che per gli importatori di garantire il rispetto dei valori limite", ha affermato il presidente della BVL Helmut Tschiersky, in un comunicato stampa. "Alti livelli di nichel e cromo sono rischi per la salute. Le autorità di monitoraggio del Paese continueranno a monitorare più da vicino entrambi i gruppi di prodotti. "

Le reazioni non seguono immediatamente
La notizia positiva: delle parti di gioielli testate e chiusure, solo il 4,9 percento ha superato il limite, dopo il dieci percento in precedenza. La differenza cruciale tra un'allergia da contatto e altre allergie come la febbre da fieno è che la reazione non ha luogo immediatamente. Come ha affermato il prof. Torsten Zuberbier, capo della European Allergy Research Foundation (ECARF) in un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, spesso si è fatto sentire solo dopo 24 a 72 ore. "Questo è il motivo per cui la relazione è più difficile da riconoscere." Esistono "allergie da contatto a quasi tutti i materiali, ma con frequenze diverse", afferma l'esperto. Poiché il nichel è il materiale più sfavorevole per i gioielli, un regolamento dell'UE limita anche il contenuto di nichel. Nel caso di merci importate, potrebbe esserci un contenuto di metallo più elevato nel gioiello. Secondo Zuberbier, i materiali più sicuri per la gioielleria sono l'oro pregiato, che non viene offerto in lega, e il platino. "Entrambi non fanno praticamente nessuna lamentela."

Evitare il contatto con allergeni
Alcuni sintomi indicano che sei allergico: "Rossore, desquamazione, prurito" sono alcuni di questi, secondo Zuberbier. "Può bagnarsi davvero". Sebbene la reazione sia di solito limitata all'area della pelle che è venuta a contatto con il materiale, potrebbero esserci anche i cosiddetti spot satellitari. Fondamentalmente, più vicino e più lungo è il contatto, maggiore è la probabilità di una reazione. In questo caso, il gioiello deve prima staccarsi dalla pelle. Al fine di evitare complicazioni e consentire alla pelle di guarire rapidamente, si consiglia alle persone colpite di rivolgersi al dermatologo ai primi sintomi di un'allergia da contatto acuta. Di solito vengono prescritte creme al cortisone, che normalmente dovrebbero essere utilizzate solo per un breve periodo. Per la maggior parte delle persone, i reclami per evitare gli allergeni scompaiono senza cortisone. Dal dermatologo è anche possibile eseguire un patch test, che mostra, tra le altre cose, quali metalli non sono tollerati. Con questa conoscenza, alcuni pezzi possono essere esclusi dai futuri acquisti di gioielli. (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: SOLUZIONE PER INDOSSARE BIGIOTTERIA ANCHE CON ALLERGIA NICHEL (Agosto 2020).