Notizia

Malattia mentale: scoperte nuove cause di depressione


Circa quattro milioni di persone in Germania soffrono di depressione. Secondo gli esperti di salute, di solito esiste più di una causa del disturbo mentale. I ricercatori hanno ora scoperto che un cattivo collegamento in rete del cervello potrebbe essere un fattore scatenante della depressione.

La depressione è comune
La depressione è una delle malattie più comuni in questo paese. Quasi un tedesco su dieci vive un episodio depressivo almeno una volta nella vita che può durare per settimane, mesi o addirittura anni. Attualmente si dice che soffrano circa quattro milioni di tedeschi. Secondo gli esperti di salute, la depressione nella maggior parte dei casi ha più di una causa. Il disturbo mentale può essere favorito da stress, eventi di vita stressanti o malattie come una tiroide ipoattiva o il Parkinson. Sebbene ci siano sempre più giorni liberi a causa della depressione in Germania, d'altra parte, molte malattie non vengono diagnosticate o vengono diagnosticate solo in ritardo. La depressione viene spesso diagnosticata solo escludendo altre malattie. Ciò potrebbe cambiare in futuro.

Il cervello è meno in grado di adattarsi agli stimoli
Gli scienziati del Centro medico universitario di Friburgo sono riusciti a stabilire una connessione tra la cosiddetta "plasticità sinaptica" nel cervello e gli episodi depressivi. Il team attorno al Professor Dr. Christoph Nissen della Clinica per la psichiatria e la psicoterapia ritiene molto probabile che la mancanza di plasticità sinaptica possa essere la causa della depressione. In uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista "Neuropsicofarmacologia", i ricercatori hanno dimostrato che le cellule nervose nel cervello si riconnettono più lentamente durante gli episodi depressivi - e quindi il cervello è meno in grado di adattarsi ai nuovi stimoli. Questa ridotta adattabilità può spiegare molti sintomi della depressione.

Studia con alcune materie
Nello studio, gli scienziati hanno esaminato la connessione delle cellule nervose di 27 persone sane e 27 depresse. Come ha spiegato l'università in una dichiarazione, i ricercatori hanno stimolato una specifica area motoria nel cervello che è responsabile del controllo di un muscolo del pollice con l'aiuto di una bobina magnetica sopra la testa dei soggetti del test e quindi ha misurato la forza con cui il muscolo del pollice è attivato di conseguenza. Nel passaggio successivo, lo stimolo è stato combinato con la stimolazione ripetuta di un nervo sul braccio che invia informazioni al cervello. Se si verificava un processo di apprendimento sotto forma di una più forte connessione delle cellule nervose nella corteccia cerebrale (plasticità sinaptica) a causa dell'accoppiamento, la reazione era più forte che all'inizio dell'esperimento.

I miglioramenti dopo che la depressione è diminuita
È stato dimostrato che i soggetti depressi avevano effettivamente una ridotta plasticità sinaptica rispetto a quelli senza un episodio depressivo. Le misurazioni di follow-up hanno anche mostrato che dopo che l'episodio depressivo si è placato, l'attività cerebrale è stata completamente ripristinata anche nei soggetti precedentemente depressi. "Abbiamo riscontrato un cambiamento misurabile nel cervello che coincide con le condizioni cliniche nel tempo", afferma Nissen. I ricercatori ritengono che la ridotta plasticità sinaptica sia una causa della depressione, non solo una conseguenza. “La plasticità sinaptica è un processo fondamentale nel cervello. I cambiamenti potrebbero spiegare molti dei sintomi della depressione ", ha detto Nissen.

Possibili basi per nuove procedure diagnostiche
Precedenti studi su modelli animali e altre prove nell'uomo suggeriscono un ruolo causale. Oltre alla privazione del sonno e a una terapia depressiva consolidata, tutte le procedure antidepressive comuni, compresi i farmaci, la terapia elettro-crampi e anche l'esercizio fisico, hanno un effetto positivo sulla plasticità sinaptica. Se i nuovi risultati possono essere confermati in ulteriori studi, potrebbero costituire la base per lo sviluppo di nuove procedure diagnostiche e terapeutiche. Finora, questo è stato fatto attraverso un colloquio personale ed escludendo altre malattie. “I pazienti sono gravemente colpiti e spesso estremamente instabili. Sarebbe di grande aiuto se sviluppassimo metodi di misurazione oggettivi che potrebbero contribuire alla diagnosi e alla pianificazione del trattamento ", ha affermato Nissen.

La depressione può verificarsi a qualsiasi età
La depressione può generalmente verificarsi a qualsiasi età, molto spesso tra i 20 e i 30 per la prima volta. È nota anche la depressione nei bambini. Le persone colpite si sentono generalmente depresse, prive di stimolo e mancanza di interesse. La maggior parte di loro dorme male, si stanca rapidamente e spesso non riesce a sentirsi. Secondo gli esperti, il trattamento è psicoterapico secondo le linee guida e ulteriori farmaci in caso di episodio depressivo grave. È stato recentemente annunciato che le linee guida S3 riviste dovrebbero aiutare a migliorare ulteriormente la terapia. Un rapido aiuto professionale è particolarmente necessario a causa del frequente verificarsi di pensieri di morte. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: The Experimental Ketamine Cure for Depression (Agosto 2020).