Notizia

Prevenzione del cancro: l'aspirina inibisce la via metabolica che causa il cancro


Identificato il percorso metabolico causale per gli effetti anticancro dell'aspirina
È noto da tempo che il principio attivo acido acetilsalicilico ("aspirina") può prevenire il cancro, ma i processi cellulari causali sono finora rimasti poco chiari, riporta il German Cancer Research Center (DKFZ). Ora scienziati della DKFZ, del National Center for Tumor Diseases (NCT) Heidelberg e dei Centri di ricerca sul cancro degli Stati Uniti a Salt Lake City e Seattle hanno effettuato un'analisi dettagliata degli effetti dell'aspirina sul metabolismo e hanno scoperto che l'aspirina è la concentrazione ematica di un metabolita che promuove il cancro abbassa.

Gli effetti anticancro dell'aspirina sono stati confermati in numerosi studi precedenti, ma non è ancora stato spiegato come il principio attivo acido acetilsalicilico riduce il rischio di cancro. In questo studio, i ricercatori hanno ora analizzato i processi cellulari che impediscono lo sviluppo del cancro. In tal modo, "si sono imbattuti in un processo biochimico che in precedenza non era noto per essere regolato dall'ASA", riferisce il German Cancer Research Center.

Il meccanismo d'azione dell'aspirina nella prevenzione del cancro finora non è chiaro
Secondo il DKFZ, numerosi studi di grandi dimensioni hanno dimostrato che "l'acido acetilsalicilico (ASA) riduce il rischio di cancro del colon-retto" e "probabilmente riduce anche il rischio di altri tumori". Tuttavia, il farmaco può anche avere effetti collaterali, "incluso sanguinamento grave nel tratto gastrointestinale", continua la DKFZ. Prima che l'ASA potesse essere ampiamente raccomandato per la prevenzione del cancro, i ricercatori volevano decifrare come ridurre il rischio di cancro. "Se conosciamo il meccanismo d'azione, può aiutarci a prescrivere l'ASA a coloro che lo usano di più e che hanno il minor rischio di sviluppare gravi effetti collaterali", spiega la direttrice dello studio Cornelia Ulrich del Huntsman Cancer Institute di Salt Lake Città.

Processi biochimici analizzati
Con l'aiuto della nuova tecnica della cosiddetta "profilazione dei metaboliti", i ricercatori sono stati in grado di identificare un processo biochimico che in precedenza non era noto per essere regolato dall'ASA, riferisce il DKFZ. Questo effetto ASA appena scoperto potrebbe essere determinato sulla base della diminuzione della concentrazione del metabolita 2-idrossiglutarato nel sangue dei soggetti del test. L'effetto è stato confermato anche negli studi su due linee cellulari di cancro al colon. Secondo la DKFZ, il prodotto metabolico 2-idrossiglutarato è "un fattore cancerogeno perché sono state trovate concentrazioni maggiori della sostanza in alcune leucemie e tumori cerebrali". La DKFZ sta attualmente studiando come il 2-idrossiglutarato favorisca lo sviluppo del cancro.

L'assunzione di ASA influisce sui processi metabolici
Come parte del loro studio attuale, i ricercatori hanno inizialmente valutato i profili metabolici di 40 soggetti che avevano assunto ASA per 60 giorni, con lo studio che copriva 360 prodotti metabolici e piccole molecole come zucchero, aminoacidi o vitamine. Quasi tutti i processi metabolici noti sono stati presi in considerazione, secondo il direttore dello studio. Gli scienziati hanno scoperto che "la concentrazione di 2-idrossiglutarato è diminuita in media del 12% durante l'assunzione di ASA", ha detto il DKFZ. Nelle successive ricerche sulle linee cellulari tumorali del colon-retto nel piatto di coltura, l'ASS ha addirittura ridotto del 34 percento la concentrazione di 2-idrossiglutarato. Ulteriori ricerche hanno dimostrato che "ASA inibisce l'enzima HOT (ossidracido ossido acido transidrogenasi), che a sua volta stimola la produzione di 2-idrossiglutarato", riporta il DKFZ.

L'aspirina ha un grande potenziale nella prevenzione del cancro
"Il fatto che ci siamo imbattuti in un percorso metabolico rilevante per il cancro conferma direttamente la nostra aspettativa del potenziale dell'ASA nella prevenzione del cancro", sottolinea il primo autore David Liesenfeld dell'NCT. Mentre studi precedenti sugli effetti preventivi del cancro dell'ASA si sono concentrati principalmente sugli effetti anticoagulanti e antinfiammatori del farmaco, gli attuali "risultati indicano che l'effetto preventivo del cancro può includere altri meccanismi, in particolare a basse dosi". hanno dimostrato che la riduzione del 2-idrossiglutarato potrebbe anche essere una ragione dell'effetto preventivo, afferma Liesenfeld. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Tumore della vescica: sintomi, diagnosi, prognosi, cura - La parola allesperto (Agosto 2020).