Notizia

In tutto il mondo: sempre più pazienti assumono antidepressivi


È positivo che vengano prescritti sempre più farmaci psichiatrici?
L'uso di antidepressivi è aumentato rapidamente dal 2000. Lo riporta l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Di conseguenza, le statistiche attuali mostrano che, in particolare in paesi come l'Islanda, l'Australia e il Portogallo, viene assunto un numero particolarmente elevato di farmaci per la depressione. In Germania, quasi cinque milioni di persone vengono ora trattate con antidepressivi. Ma i numeri crescenti non significano automaticamente più casi di depressione. Invece, gli esperti vedono lo sviluppo in modo positivo, perché un aumento dei farmaci può aiutare più persone.

La depressione è la seconda malattia mentale più comune
Sbalzi d'umore, vuoto, paura, insicurezza: tutti questi sono segni di depressione. In psichiatria, questo è annoverato tra i cosiddetti "disturbi dell'umore" ed è la seconda malattia mentale più comune insieme al disturbo d'ansia, oltre alla psicoterapia, in molti casi vengono utilizzati antidepressivi per il trattamento. Questi influenzano l'equilibrio delle sostanze messaggere del cervello e possono quindi aiutare ad alleviare i sintomi e prevenire le ricadute. Le ultime statistiche dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) mostrano ora che il numero di persone colpite è aumentato drammaticamente negli ultimi anni e che sempre più persone stanno assumendo medicine speciali.

Gli islandesi consumano di gran lunga il maggior numero di antidepressivi
Come riportato dall'organizzazione, l'uso di antidepressivi è aumentato rapidamente dal 2000 e, in media, è quasi raddoppiato nei paesi dell'OCSE. Il leader dei 28 paesi documentati è stato l'Islanda nel 2013 con 118 dosi giornaliere per 1.000 abitanti - 13 anni fa il valore era 71. Paesi come l'Australia, con un aumento da 45 (nel 2000) a 96 dosi giornaliere (2013) o in Portogallo (2000: 33/2013: 88), mostrano che i medici in molte parti del mondo sembrano utilizzare il blocco di prescrizione molto più spesso di prima . Secondo l'OCSE, anche il consumo di antidepressivi è aumentato notevolmente in questo paese. Con 53 dosi giornaliere per mille abitanti, questo è ancora leggermente inferiore alla media dei paesi industrializzati (58 dosi giornaliere). Nel 2000, tuttavia, il paese aveva solo 21 dosi giornaliere ", afferma l'organizzazione.

Il numero di suicidi all'anno è diminuito in modo significativo
Tuttavia, il numero crescente di depressione diagnosticata e di farmaci prescritti non sembra significare che un minor numero di persone era precedentemente colpita dal disturbo mentale. Invece, solo più persone ora riconoscono questo come una malattia grave e di conseguenza vanno più rapidamente da un medico, ha detto a Focus Ulrich Hegerl, CEO della German Depression Aid Foundation. Di conseguenza, l'uso aumentato di antidepressivi è uno "sviluppo gratificante" perché allo stesso tempo il tasso di suicidi è sceso da circa 18.000 persone a 10.000 all'anno.

Le persone hanno paura del cambiamento di personalità e della dipendenza
L'elevato numero di dosi giornaliere in Islanda non è quindi prova del fatto che le persone più sfortunate vivano lì. Allo stesso modo, le piccole quantità in paesi come il Cile (18 dosi giornaliere per 1.000 abitanti), la Corea (20) o l'Estonia (21) non significano che la soddisfazione qui è più alta. Piuttosto, il livello di reddito dipende, tra le altre cose, dall'accettazione sociale della malattia e dalle capacità diagnostiche dei medici, continua l'esperto.

"Esistono prove dell'esistenza di farmaci in eccesso in diversi paesi in cui il consumo è elevato, come Australia e Regno Unito. Allo stesso tempo, il consumo in altri paesi, come la Corea e l'Estonia, deve essere aumentato per soddisfare le esigenze insoddisfatte delle persone che soffrono di depressione ", ha affermato l'OCSE. Secondo Hegerl, il fatto che la Germania sia attualmente ancora al di sotto della media dei paesi industrializzati è dovuto al prevalente scetticismo nei confronti delle droghe psicotrope. Perché, secondo uno studio in corso, l'80 percento dei tedeschi ipotizzerebbe che ciò cambierebbe la loro personalità e porterebbe alla dipendenza. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: I DUE ANTIDEPRESSIVI PIÙ POTENTI AL MONDO (Agosto 2020).