Notizia

Studio: i bevitori di caffè vivono un po 'più a lungo


Il caffè stimola la circolazione, aumenta il battito cardiaco e fornisce un calcio di energia. Gli esperti discutono se il caffè abbia effettivamente effetti dannosi sulla salute o addirittura effetti protettivi. Un recente studio indica ora che i bevitori di caffè vivono davvero più a lungo.

Il caffè è popolare in tutto il mondo non solo per il suo gusto ma anche per il suo effetto stimolante. Tuttavia, un consumo eccessivo è stato associato ad un aumentato rischio di malattie come la pressione alta o infarto in passato. Ora, uno studio indica che i bevitori di caffè vivono più a lungo.

Gli studi confermano che il caffè ha proprietà positive
Il caffè non è solo una delle bevande più popolari in Germania. Molte persone lo adorano per il suo gusto ma anche per le sue proprietà stimolanti. In passato si diceva che il caffè avesse un effetto dannoso sulla salute, ma in studi recenti si dice che la bevanda calda avesse principalmente proprietà positive. Ad esempio, uno studio ha indicato un rischio ridotto di recidiva nel cancro del colon da caffè e un altro ha dimostrato che il caffè protegge il genoma dai danni. E sebbene la bevanda sia stata collegata principalmente a un rischio di malattie cardiovascolari, gli scienziati stanno ora sottolineando che il caffè può essere buono per il cuore. Anche un nuovo studio dagli USA sembra confermare questo.

I bevitori di caffè vivono più a lungo
Come riportano i ricercatori di Harvard in "Circolazione", "tre o cinque tazze di caffè al giorno possono ovviamente prolungare la vita". In particolare, "le morti precoci per malattie cardiovascolari, diabete o disturbi neurologici erano meno comuni tra i bevitori di caffè". Questo vale anche per il caffè decaffeinato. "Non c'era alcuna connessione con il cancro", hanno detto i ricercatori. Gli effetti positivi non sembrano essere correlati alla sostanza stimolante, ma ad altri ingredienti. Secondo gli autori dello studio, "alcune sostanze presenti nel caffè proteggono dallo sviluppo dello zucchero invecchiato e dalla ridotta infiammazione".

Non sopravvalutare la conoscenza
Gli esperti avvertono ripetutamente di non sopravvalutare i risultati degli studi sull'osservazione nutrizionale. Non è possibile fare dichiarazioni generali dal lavoro corrente. I dati provengono da tre studi osservazionali che hanno esaminato le abitudini alimentari di oltre 200.000 operatori sanitari per un periodo di 30 anni. Circa 30.000 persone sono morte durante il periodo di osservazione. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: ACQUALITÀ lingrediente segreto per un caffè eccellente (Agosto 2020).