Notizia

Dolore alla punta del martello da tacchi troppo alti nelle donne


Disallineamento: scarpe alte e strette possono causare dolorose dita dei martelli
Molte donne adorano i tacchi alti. Tuttavia, di solito causano dolore ai piedi rapidamente. Chi indossa scarpe alte e strette molto spesso rischia le cosiddette dita a martello. Questa è una deformità permanente che può essere estremamente dolorosa.

I tacchi alti non fanno bene alla salute
I tacchi alti sono popolari con molte donne. Questo nonostante il fatto che le scarpe a tacco alto danneggino il tendine di Achille e possano causare dolore ai piedi anche dopo un breve periodo. Le donne che indossano scarpe alte e strette molto spesso rischiano anche un disallineamento dell'alluce o una cosiddetta "punta a martello", un disallineamento che può essere estremamente doloroso. Inizialmente, tuttavia, le deformazioni non sempre causano problemi e pertanto spesso non vengono prese sul serio. Per questo motivo, le persone colpite spesso vanno in pedicure medica o dal medico in caso di reclami acuti. In molti casi, non è possibile aggirare un'operazione per correggere il disallineamento delle dita.

"Diversi disallineamenti delle dita dei piedi"
Gli esperti della Society for Foot and Ankle Surgery (GFFC) spiegano sul loro sito web sul tema delle "malposizioni delle dita dei piedi piccoli (dita dei piedi dei martelli - dita degli artigli - dita degli artigli)": "I disturbi dell'equilibrio muscolare relativi al sistema o acquisiti causano varie malposizioni delle dita dei piedi piccoli". Sono generalmente conosciuti con il termine "dita a martello".

Tuttavia, secondo i medici, questo termine non rende giustizia alla complessità e alla necessità di correggere il disturbo funzionale. Le dita dei piedi a martello vengono utilizzate quando una o più delle tre dita centrali sono deformate sul piede. "L'articolazione centrale sulla punta assume una posizione di flessione permanente, in modo che la punta sfreghi sulla parte superiore della scarpa", ha spiegato Markus Walther, primo presidente del GFFC, secondo un messaggio dell'agenzia di stampa della Dpa. Può accadere che le dita dei piedi colpite si irrigidiscano nella posizione sbagliata e si trovino l'una sopra l'altra. A volte l'articolazione può essere influenzata anche da questa curvatura della punta. "Nel peggiore dei casi, le lacrime della capsula articolare, che di solito causano forti dolori sotto la pianta del piede", afferma Walther.

Le dita dei piedi a martello possono essere favorite da alcune malattie
Le scarpe troppo strette spesso portano a punte a martello, ma ci sono anche altre cause. "In molti casi, le persone colpite da un dito a martello hanno anche un piede disallineato", ha dichiarato il medico di Aquisgrana Nils Lynen dell'Associazione tedesca di ortopedici e chirurghi traumatizzati nel rapporto dell'agenzia. Questo può essere, ad esempio, un piede di espansione, un piede cavo o un alluce valgo. "Le dita dei piedi a martello possono anche essere favorite dal reumatismo, cioè dall'infiammazione delle articolazioni della punta o dal diabete mellito", afferma Lynen. Inoltre, in rari casi, anche i disturbi neurologici, come la paralisi spastica con crampi muscolari ai piedi, contribuiscono alla formazione di dita a martello. All'inizio, questi di solito non sono associati al dolore.

"Ma le lamentele aumentano nel tempo", ha detto Lynen. Comincia spesso con la pressione delle scarpe e la formazione di calli e calli sul retro della punta del martello. Se non viene fatto nulla, i reclami possono diventare più gravi.

Le donne sono particolarmente colpite
La maggior parte delle persone colpite sono donne. Molti indossano scarpe troppo piccole e troppo strette. Inoltre, il piede scorre in avanti attraverso i tacchi alti nella scarpa, il che significa che l'avampiede è sovraccarico. Secondo gli esperti, le donne hanno anche un tessuto più morbido ai piedi rispetto agli uomini, motivo per cui è più probabile che si deformi. "C'è anche un disallineamento congenito delle dita dei piedi, ma è piuttosto raro", afferma Walther. Se le dita dei piedi sono ancora in movimento, i podologi possono aiutarti. Ci sono, tra le altre cose, inserti in silicone per le dita dei piedi, che dovrebbero offrire protezione contro la pressione e l'attrito. "Sono prodotti e adattati individualmente", ha dichiarato Annett Ullrich, Vice Presidente dell'Associazione Centrale di Podologi e Podologi in Germania. La cornea viene prima rimossa con un bisturi. "Il trattamento precoce è iniziato, maggiori sono le possibilità che la chirurgia sarà evitata", ha detto il podologo.

In alcuni casi, è necessario un intervento chirurgico
Tuttavia, se le dita curve sono irrigidite e non possono più essere allungate con le mani, non c'è modo di aggirare un'operazione. Questo di solito viene eseguito in regime ambulatoriale con anestesia locale. "A seconda del caso, i tendini vengono allungati e spostati o il giunto raddrizzato", ha spiegato Lynen. Le possibilità di recupero sono generalmente considerate buone. "Dopo l'operazione, i pazienti devono indossare una benda per circa 2-6 settimane, a volte un filo viene temporaneamente inserito nella punta per la stabilizzazione", ha detto Walther. Durante questo periodo, di solito puoi indossare solo scarpe speciali. Le dita a martello sono generalmente facili da trattare, ma: "Una punta a martello non si cura da sola, dovrebbe essere trattata il prima possibile", ha detto Ullrich. "Fare regolarmente esercizi per i piedi e camminare molto a piedi nudi, questo rafforza il piede", afferma Lynen. I chirurghi ortopedici raccomandano anche di camminare frequentemente a piedi nudi, idealmente da bambino. Questo può prevenire dolori ai piedi in seguito. Lynen consiglia inoltre di andare in punta di piedi a casa più spesso, il che aiuta la mobilità delle dita e aiuta a prevenire la curvatura. In conclusione, il dpa cita Walther, CEO di GFFC: "La regola generale è che le scarpe che si adattano bene e sono più piatte possibili sono le condizioni ideali per piedi sani".

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Dolore alle TIBIE: cause e rimedi. (Agosto 2020).