Nascondi AdSense

Vantaggi competitivi: il numero di spermatozoi batte la lunghezza dello sperma


Il numero di spermatozoi è spesso più importante della lunghezza dello sperma
Nessuno sperma è lo stesso: questo non è solo il caso negli umani, ma anche nel regno animale. Inoltre, la forma dello sperma è molto variabile nelle diverse specie animali. Finora la scienza non è stata davvero in grado di rispondere alla domanda sul perché. Tuttavia, ora i ricercatori sembrano aver trovato una spiegazione.

La lunghezza non ha sempre importanza
Ovviamente, la lunghezza non è sempre importante: in determinate circostanze, molti piccoli spermatozoi hanno più probabilità di avere successo rispetto a pochi grandi nella corsa all'uovo. Come riportano due scienziati nella rivista "Proceedings B" della British Royal Society, questo vale per le specie animali più grandi, ad esempio, quando lo sperma di un maschio in una femmina deve prevalere su quello di un'altra. Il suo studio fornisce anche una ragione per cui i topi e altri roditori hanno spermatozoi più grandi rispetto, ad esempio, agli elefanti o alle balene.

Lo sperma differisce per forma e dimensioni
Secondo i ricercatori, gli spermatozoi sono tra le cellule più diverse e possono differire notevolmente per forma e dimensioni nelle diverse specie animali. Ad esempio, i moscerini della frutta con sperma gigante lunghi sei centimetri hanno lo sperma più grande in assoluto, riporta l'Università di Zurigo in un comunicato stampa sugli ultimi risultati dello studio. Nel caso dei balene giganti, invece, gli spermatozoi sono lunghi meno di un decimo di millimetro e quasi mille volte più corti di quelli delle mosche.

Forma dello sperma influenzata dalla concorrenza
Gli scienziati ritengono che la competizione tra spermatozoi in particolare abbia influenzato la forma dello sperma in diverse specie animali. La competizione nasce quando una femmina si accoppia con diversi maschi. Tuttavia, non è ancora chiaro perché questa competizione porti alla formazione di spermatozoi particolarmente lunghi in alcune specie e alla formazione di spermatozoi più piccoli in altre. Nel loro studio, i due ricercatori Stefan Lüpold dell'Università di Zurigo e John Fitzpatrick dell'Università di Stoccolma hanno dimostrato che l'altezza degli animali gioca un ruolo decisivo. Per la loro indagine, avevano raccolto in letteratura informazioni sulla dimensione e il numero di spermatozoi provenienti da 100 specie di mammiferi e analizzato statisticamente queste informazioni, tenendo conto delle dimensioni del corpo e del comportamento sessuale.

Le specie più grandi tendono a investire nel numero di spermatozoi
Inizialmente, gli scienziati hanno dimostrato che l'investimento di una specie animale nell'eiaculato aumenta con l'aumentare della pressione competitiva. Più una specie è promiscente, più o più grande è lo sperma che produce. "Non è stato particolarmente sorprendente, concorda con la teoria precedente," Lüpold è citato dall'agenzia di stampa dpa. "Abbiamo anche dimostrato che le specie più grandi, a differenza di quelle più piccole, investono principalmente nel numero di spermatozoi sotto pressione competitiva e non nella loro lunghezza", ha continuato lo scienziato. I ricercatori lo spiegano con un effetto di assottigliamento nel tratto genitale femminile: maggiore è il tratto genitale e più lunga è la strada per l'uovo, più è probabile che lo sperma si sia perso sulla strada. "Sembra quindi più sensato inviare semplicemente più spermatozoi in gara e risparmiare sulle dimensioni dello sperma", spiega Lüpold.

Sperma più antico del mondo
Lo sperma è noto alla scienza da circa 350 anni. I ricercatori hanno riferito la scoperta del più antico sperma del mondo finora questa estate. Questi sono stati scoperti nel bozzolo pietrificato di un verme in Antartide. Hanno 50 milioni di anni. Il gruppo di ricerca internazionale guidato da Benjamin Bomfleur del Museo di storia naturale di Stoccolma ha presentato la scoperta sulla rivista "Biology Letters" della British Royal Society. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Preparazione dello sperma per Inseminazione Intrauterina (Agosto 2020).