Notizia

Controlli regolari - Perché gli esami sotterranei sono così importanti


Esami a U: controlla regolarmente lo sviluppo del bambino
I genitori dovrebbero controllare regolarmente con la loro prole. I cosiddetti esami U esaminano lo sviluppo mentale e motorio dei bambini. Ciò dovrebbe consentire il riconoscimento precoce dei disturbi dello sviluppo.

Regolarmente per esami preventivi
Sfortunatamente, è stato segnalato solo pochi mesi fa che negli ultimi anni sono stati registrati meno bambini per il test di screening. Gli esperti sottolineano ripetutamente che i genitori dovrebbero andare regolarmente a questi esami U con la loro prole. I medici controllano lo sviluppo mentale e motorio dei più piccoli. Come ha detto all'agenzia di stampa dpa Hermann Josef Kahl, pediatra di Düsseldorf, l'obiettivo era quello di identificare presto i disturbi dello sviluppo.

Lunga durata tra i sei e i dodici anni
Il primo esame (U1) si svolge immediatamente dopo la nascita, il secondo (U2) tra il terzo e il decimo giorno di vita. Durante il primo anno di vita, sono in attesa di ulteriori quattro esami. Questo è seguito da un altro ogni anno fino all'età di sei anni. Quindi, tuttavia, non sarà esaminato a lungo: il prossimo è previsto solo tra i 12 e i 14 anni (J1). "Riteniamo che questa gamma sia troppo ampia", ha dichiarato Kahl, che lavora per l'Associazione federale dei pediatri in qualità di addetto stampa federale.

Gli esperti raccomandano ulteriori esami
Il BVKJ raccomanda pertanto due ulteriori esami di età compresa tra sette e otto (U10) e nove-dieci anni (U11). "Hanno senso perché siamo in grado di identificare tempestivamente possibili disturbi comportamentali come l'ADHD o problemi di apprendimento e posturali." Tuttavia, i costi di questi esami supplementari non sono rimborsati dalla maggior parte degli assicuratori sanitari. Sebbene gli esami U non siano un obbligo legale in Germania, "alcuni stati federali chiedono ai genitori di farlo", ha spiegato Kahl. Se non vengono notati, il dipartimento sanitario responsabile o un'altra autorità scrive ai genitori. "Ciò può comportare controlli domestici."

Gli esami a U sono puramente preventivi
Come Kahl ha spiegato ulteriormente alla Dpa, anche i genitori che sono scettici nei confronti dei professionisti medici hanno controllato i propri figli nel contesto degli esami U perché hanno scopi puramente preventivi. "Arrivano per assicurarsi che il loro bambino si sviluppi come dovrebbe." Non è stato fino all'estate che alcuni degli esami a U nei bambini sono stati riorganizzati. A quel tempo, una nuova scheda è stata introdotta dall'opuscolo di documentazione (opuscolo giallo), con il quale i genitori dell'asilo, della scuola o dell'ufficio di assistenza per i giovani possono dimostrare che il loro bambino ha partecipato agli esami di diagnosi precoce senza dover trasmettere informazioni riservate. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Intorno a Igor Stravinskij 23: Le Sacre e Pulcinella a cura di Antonio Rostagno (Agosto 2020).