Notizia

Allergia: il glutammato si trova anche negli alimenti contenenti proteine


Il glutammato naturale spesso non è riconoscibile negli alimenti
Che si tratti di cibo asiatico, piatti pronti, patatine o salse di condimento: l'additivo glutammato è ancora presente in molti alimenti. Tuttavia, spesso non ci sono informazioni corrispondenti sulla confezione, che possono portare rapidamente a reazioni allergiche nelle persone con intolleranza al glutammato. È anche difficile che il glutammato si trovi anche in alimenti naturali come si presenta nel formaggio o nei pomodori.

Numerosi piatti pronti e surgelati contengono i sali
Il glutammato veicolante viene utilizzato in numerosi piatti pronti e surgelati, nonché in miscele di spezie e salse di condimento, nei paesi asiatici è persino sul tavolo come un normale condimento. Ma la polvere bianca è stata sottoposta a un attento esame da molto tempo, perché i critici sospettano che alte dosi siano correlate a malattie nervose come l'Alzheimer e il Parkinson. Inoltre, nel caso dell'intolleranza al glutammato ("sindrome del ristorante cinese"), sintomi simili all'allergia come Secchezza delle fauci, formicolio o intorpidimento nella cavità orale, prurito alla gola, palpitazioni, mal di testa, dolori muscolari e nausea.

Il glutammato nei pomodori non deve essere dichiarato
Di conseguenza, molte persone cercano di consumare meno glutammato possibile, ma è più difficile del previsto. Perché il glutammato monosodico più comunemente usato sono i sali dell'acido glutammico non essenziale, che in piccole quantità naturalmente, ad es. si verifica nei pomodori o in tutti gli alimenti contenenti proteine. Se il glutammato è in questa forma e non come additivo in un alimento, non deve essere incluso nell'elenco degli ingredienti, spiega Carolin Eckert di TÜV Süd all'agenzia di stampa "dpa".

Fino a 1,7 grammi al giorno sono normali in Asia
Il consumatore può quindi stare molto attento - spesso non si accorge nemmeno che il glutammato è nascosto nel suo cibo. Secondo l'esperto, anche gli alimenti con l'etichetta "senza l'aggiunta di esaltatori di sapidità" potrebbero contenere piccole quantità di polvere, ad es. L'estratto di lievito o i pomodori sono indicati sulla confezione. Ma questo normalmente non rappresenta un pericolo, perché anche una dieta ricca di glutammato lo farebbe, secondo l'Association for Independent Health Advice. V. (UGB) ha raggiunto solo l'importo abbastanza normale nei paesi asiatici. Secondo l'UGB, ogni giorno vengono consumati circa 1,2-1,7 grammi di esaltatori di sapidità, tuttavia non si riscontra alcun accumulo noto di casi di Alzheimer o di Parkinson in Cina o in Giappone. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: DIGERIBILITA delle PROTEINE: cosè e quali sono i problemi degli alimenti poco digeribili (Agosto 2020).