Notizia

Mani bianche e molto fredde: malattia del dito cadavere, sofferenza delle donne


Malattia del cadavere: la sindrome di Raynaud colpisce principalmente le donne
La stagione fredda è più difficile per alcune persone rispetto ad altri: per le persone che soffrono della cosiddetta sindrome di Raynaud, la circolazione sanguigna nelle dita è improvvisamente gravemente limitata o addirittura interrotta. Il grilletto è spesso uno stimolo freddo. Il fenomeno, noto anche come "malattia del dito cadavere", colpisce in particolare le donne.

Disturbi circolatori nelle dita
Alcune persone hanno periodi particolarmente difficili in inverno: le persone che soffrono della cosiddetta sindrome di Raynaud, specialmente a basse temperature, possono avere enormi problemi di circolazione sanguigna nelle dita, che diventano rapidamente fredde e bianche.

Questo fenomeno, noto anche come "malattia del dito cadavere" o "malattia del dito bianco", può interessare anche le dita dei piedi o i capezzoli delle donne che allattano. Spesso hanno un seno molto sensibile, specialmente al freddo. Secondo la Società tedesca per la medicina vascolare, fino al 20% della popolazione in Europa è affetta dalla sindrome di Raynaud.

Stimolo freddo come innesco
Il sintomo tipico del fenomeno Raynaud sono le dita bianche. Le donne in particolare ne soffrono. "Compongono il 90 percento delle persone colpite", ha spiegato Clemens Fahrig, direttore medico dell'Ospedale Evangelico Hubertus di Berlino e capo del Centro vascolare Berlino-Brandeburgo, in un messaggio dell'agenzia di stampa della Dpa. Il grilletto è di solito uno stimolo freddo. Può trattarsi di vento gelido, acqua fredda dal rubinetto o temperature di congelamento nel congelatore. "Questo stimolo provoca la contrazione dei vasi delle dita, meno spesso delle dita dei piedi, e la circolazione del sangue", afferma Fahrig. Il fenomeno prende il nome dal medico francese Maurice Raynaud, che lo descrisse per la prima volta nel XIX secolo.

Lo spasmo vascolare può durare per diverse ore
In alcuni casi, lo spasmo vascolare dura solo pochi minuti, in altri si risolve solo dopo alcune ore. Ma anche un lungo sottoprodotto non danneggia il tessuto, ha spiegato lo specialista vascolare. Tuttavia, gli effetti collaterali possono essere molto scomodi. All'inizio hanno freddo e quando il sangue ritorna può causare formicolio e dolore alle dita. Gli attacchi compaiono spesso per la prima volta durante la pubertà. Oltre al freddo, possono essere scatenanti anche l'eccitazione, lo stress e alcuni farmaci. Poco si sa sulle cause. Secondo Fahrig, la bassa pressione sanguigna sembra avere un ruolo. Inoltre, molti membri di una famiglia sono spesso colpiti.

La sindrome non si chiama malattia, ma la pianificazione della vita può essere fortemente influenzata da essa: "Le professioni in cui molte persone lavorano fuori o hanno a che fare con l'acqua fredda sono problematiche".

Il calore funziona meglio
Il calore è l'antidoto più efficace. Le persone interessate devono pensarci in tempo utile. "Le mani non devono affatto raffreddarsi", ha spiegato Fahrig. Per questo motivo, ad esempio, i guanti dovrebbero già essere indossati nell'appartamento. "Inoltre, anche i guanti più spessi in pelle di agnello sono inutili se hanno cuciture che lasciano entrare il freddo", ha detto l'esperto. Qui ha senso il cosiddetto principio della cipolla: guanti di seta sottili - riscaldati sul riscaldatore - vengono utilizzati per creare modelli antivento con una membrana climatica. I guanti riscaldabili possono essere un'alternativa. Se il crampo vascolare è già iniziato e le dita sono fredde e senza sangue, dovresti stare attento quando ti riscaldi con acqua calda, perché il sangue ha anche lasciato il posto alla sensibilità al calore: "Pertanto, c'è il rischio di scottarsi dall'acqua troppo calda", ha avvertito Fahrig. I piccoli cuscinetti di calore riempiti con gel sono più sicuri. Poiché lo stress può anche innescare il fenomeno, alcuni medici raccomandano esercizi di rilassamento per alleviare lo stress o terapia o prevenzione.

Giovani donne particolarmente colpite
La sindrome di Raynaud colpisce principalmente le giovani donne. "Se la pressione sanguigna aumenta con l'aumentare dell'età, può migliorare o addirittura scomparire del tutto", afferma Fahrig. Se, tuttavia, si intensifica o si verifica solo dopo il 40 ° compleanno, questo è un segnale di allarme: "Potrebbe essere il sintomo di sclerodermia", ha spiegato Keihan Ahmadi-Simab, direttore medico della Clinica Stephansplatz di Amburgo. Questa malattia autoimmune infiammatoria porta all'indurimento della pelle e può attaccare gli organi interni.

Un esame del sangue e un esame dei sottili vasi sanguigni delle dita al microscopio possono portare chiarezza. In alcuni casi, è necessario un trattamento con farmaci. "Se la sclerodermia viene rilevata in una fase così precoce, possiamo contrastare molto meglio l'ulteriore decorso della malattia e le possibili complicanze", afferma l'internista e reumatologo Ahmadi-Simab. Fahrig raccomanda inoltre che i sintomi di Raynaud siano chiariti da un medico quando compaiono per la prima volta o quando peggiorano. Tuttavia, ha spiegato: "Meno del cinque percento delle persone colpite sviluppa effettivamente la sclerodermia." (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Lartrosi alle mani si cura (Agosto 2020).