Notizia

Disabilitato dall'emicrania: i pazienti soffrono principalmente nella vita di tutti i giorni


Disabilitato: quando l'emicrania limita la vita di tutti i giorni
I sintomi che soffrono di un attacco di emicrania sono spesso insopportabili: mal di testa pulsante, sensibilità alla luce, nausea e vomito. La malattia neurologica non è curabile, ma è disponibile un aiuto.

Diverse emicranie al mese
Circa un tedesco su dieci soffre di emicrania. La malattia può limitare significativamente la vita quotidiana delle persone colpite; molti vengono letteralmente "spenti" in caso di attacco. Battito cardiaco pulsante, martellante e unilaterale sono tipici. Altre lamentele come nausea e vomito, vertigini e perdita di appetito vengono spesso aggiunte. Inoltre, molte delle persone colpite sono sensibili al rumore e alla luce. Alcuni credono che un attacco di emicrania trasformi la luce in tortura. I sintomi possono durare da alcune ore a tre giorni. Alcuni pazienti subiscono più attacchi di dolore ogni mese. Ciò è indicato dall'Istituto per la qualità e l'efficienza dell'assistenza sanitaria nella sua pagina di informazioni sul paziente.

Paura del prossimo attacco
Le emicranie possono essere innescate dal maltempo, tra le altre cose, come hanno recentemente riferito gli esperti. Gli attacchi di dolore generalmente costano molta forza. Spesso, le persone colpite non possono più svolgere le loro consuete attività sul lavoro o a casa durante un sequestro. Secondo il portale "gesundheitsinformation.de", si aggrava il fatto che i pazienti abbiano spesso paura di nuovi attacchi. Inoltre, molti malati sono preoccupati di come le emicranie influenzino l'ambiente o il lavoro personale.

Aiuta con le emicranie
Come riporta l'agenzia di stampa dpa, coloro che evitano le attività di cui godono effettivamente per paura di un attacco di emicrania possono provare a contrastarli con la terapia cognitivo comportamentale. Molti pazienti possono gestire i loro sintomi con rimedi casalinghi per l'emicrania. Questi includono una routine quotidiana regolare, abbastanza sonno, esercizio fisico regolare, esercizi di rilassamento come allenamento autogeno, yoga o tai chi, nonché una dieta equilibrata che si basa su alimenti di base. Grande enfasi dovrebbe essere posta sulla riduzione dello stress. Le persone colpite possono anche trovare aiuto e consigli nei gruppi di auto-aiuto. La German Emicrania e Headache Society offre una selezione di offerte.

Fai attenzione con i farmaci lunghi
Durante un attacco, dovresti prima seguire i tuoi sentimenti e fare ciò che è buono per te. Di norma, questo significa sdraiarsi in una stanza tranquilla e buia o rinfrescare la testa. Mentre alcuni antidolorifici da banco possono fornire sollievo, altri non aiutano. Quindi i triptani possono essere considerati, ma la loro assunzione deve essere coordinata con un medico. Tuttavia, si deve usare cautela quando si assume il farmaco. Gli antidolorifici dell'emicrania portano permanentemente a più convulsioni. Tali farmaci dovrebbero essere assunti per un massimo di dieci giorni al mese. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cefalea cronica: quali sono i problemi dei pazienti (Agosto 2020).