Notizia

Pianta medicinale versatile: l'anice favorisce la produzione di latte durante l'allattamento


L'anice aiuta le madri che allattano - Gli oli essenziali contenuti stimolano la produzione di latte
L'anice può essere usato come pianta medicinale in varie aree ed è noto principalmente per i suoi effetti positivi sulla digestione e come rimedio naturale per la tosse. Ma la pianta medicinale del 2014 può anche aiutare le madri che allattano. Si ritiene che l'anetole contenuta abbia un effetto estrogenico, che ha un effetto benefico sulla produzione di latte.

Secondo le informazioni fornite dal servizio di informazione dei consumatori "aiuti", l'anice era già utilizzato dai romani come aiuto digestivo dopo pasti abbondanti. "Si dice che gli olii essenziali in essa contenuti stimolino la secrezione di saliva e succo gastrico, abbiano un effetto espettorante e antibatterico", riferisce l '"aiuto". Inoltre, l'olio di anice, che può essere ottenuto sia dall'anice stellato che dall'anice, è un comprovato soppressore della tosse. Inoltre, l'effetto stimolante sulla produzione di latte nelle madri che allattano è una proprietà speciale dell'anetolo che contiene. Ultimo ma non meno importante, l'anice e l'anice stellato possono anche essere usati in cucina come spezia per cuocere pane, dolci e torte, nonché per raffinare piatti di carne sostanziosi, riferisce il servizio di informazione dei consumatori "aiuti".

Espettorante, antispasmodico e antibatterico
Si dice che l'anetole nell'anice e l'anice stellato in particolare abbiano numerose proprietà positive. Il più delle volte, la sua efficacia contro la tosse è in primo piano. Perché, secondo l '"aiuto", l'anetole ha un effetto espettorante, debolmente antibatterico e leggermente antispasmodico. L'inalazione di anice o olio di anice può portare un notevole sollievo quando si ha la tosse secca. Un tè all'anice (e forse altre piante medicinali come il finocchio o il cumino) promette di aiutare con indigestione come sensazione di pienezza, flatulenza e lievi crampi allo stomaco. Tuttavia, le madri che allattano possono beneficiare dell'effetto stimolante sulla produzione di latte.

Anice dal tuo giardino
L'anice (Pimpinella anisum) appartiene alla famiglia umbellifera e si ritiene che provenga dal Mediterraneo orientale, secondo il rapporto "aiuti". Oggi l'anice viene coltivato principalmente in paesi dell'Europa meridionale come la Turchia, la Spagna o l'Italia, ma anche in Asia, America centrale e meridionale. È possibile anche la coltivazione nel proprio giardino, ma secondo il servizio di informazione dei consumatori è necessaria una posizione relativamente asciutta, che si riscalda rapidamente in primavera. I frutti allungati maturano tra la fine dell'estate e l'autunno e quindi può seguire il raccolto. I semi dovrebbero quindi maturare per circa una settimana prima di essere utilizzati in modo che l'anice possa sviluppare il suo gusto pieno. Il gusto simile alla liquirizia non è per tutti, tuttavia, e quando usato per condire, dovrebbe essere preso cura di garantire che il gusto di anice non domini. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Allattamento. Quando e perchè smettere di allattare. E vero che poi il latte diventa acqua? (Agosto 2020).