Notizia

Pazienti con infarto: smettere di fumare può migliorare la qualità della vita


Se i pazienti con infarto smettono di fumare, la loro qualità di vita aumenta in modo significativo. Nel complesso, si sentono meglio e diminuiscono i loro sintomi rettangolari. Ciò è dimostrato da uno studio attuale dagli Stati Uniti.

È noto da tempo che smettere di fumare nelle malattie cardiovascolari riduce il rischio di eventi cardiovascolari e riduce il tasso di mortalità. Ma rinunciare alla dipendenza da nicotina porta anche a una migliore qualità della vita per i pazienti. Lo studio dagli Stati Uniti ora potrebbe dimostrarlo.

Gli scienziati hanno esaminato 4.003 partecipanti allo studio con infarto miocardico, 1.374 dei quali avevano smesso di fumare prima dell'infarto. Si può vedere che non c'erano quasi differenze nella frequenza dei disturbi dell'angina pectoris o nel benessere psicologico tra questi partecipanti e quelli che non avevano mai fumato.

La qualità della vita dei fumatori permanenti 801, d'altra parte, sembrava molto peggiore. Nell'anno successivo all'infarto, hanno sofferto di angina pectoris più spesso dei "non subacquei". Anche i fumatori che hanno smesso di fumare dopo l'infarto si sono sentiti più a loro agio rispetto ai non fumatori. (Pm)

Immagine: pixelsocke - fotolia

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Lezione 3 - La dipendenza da sigaretta (Agosto 2020).