Notizia

Spalla congelata: la malattia può trascinarsi per molti anni


Una "spalla congelata" spesso guarisce da sola, ma i sintomi possono durare per anni
La spalla inizia a far male e inizia a sentirsi insensibile - questo può essere un indice di "spalla congelata". La malattia di solito si verifica solo dall'età di 50 anni. Una cosiddetta "rigidità della spalla" spesso guarisce da sola, ma il recupero richiede molto tempo e la malattia è molto scomoda a causa della mancanza di mobilità e dolore alla spalla. Spesso ci vogliono diversi mesi perché il dolore scompaia. Può essere necessario molto più tempo prima che la spalla possa essere spostata di nuovo completamente e si riacquisti la normale mobilità. A volte questo processo richiede diversi anni, riporta l'Istituto per la qualità e l'efficienza dell'assistenza sanitaria sul suo portale informativo per i pazienti. Il dolore può essere alleviato terapeuticamente, ma la guarigione della spalla non può essere accelerata, secondo l'IQWiG.

Le adesioni alle articolazioni possono rendere la spalla incapace di muoversi e causare forti dolori, hanno spiegato gli esperti di IQWiG. La malattia inizia molto lentamente e spesso non viene notata all'inizio. All'inizio, le persone colpite hanno solo un leggero dolore. Questi diventeranno lentamente più forti nei prossimi mesi. Le persone malate hanno quindi sempre più problemi a muovere il braccio su o indietro. Il sonno è disturbato e molte attività quotidiane diventano sempre più difficili per le persone colpite. L'irrigidimento del braccio può deteriorarsi così tanto nel tempo che la spalla sembra essere "congelata". Non può quindi essere spostato, quindi questo processo è chiamato "spalla congelata" nei paesi di lingua inglese.

Le tre fasi della "rigidità della spalla"
Secondo IQWiG, una tipica malattia della "spalla congelata" si sviluppa in tre fasi. Inizialmente, la spalla inizia a ferire leggermente. Il dolore peggiora nel tempo e di solito si verifica di notte. La ragione di ciò è che la spalla e il braccio sono sottoposti a maggiore stress durante la notte quando giacciono su un fianco. È molto scomodo per le persone colpite spostare il braccio su o indietro. Questo processo può richiedere da due a nove mesi. Nella seconda fase, la spalla inizia quindi a "congelare". I movimenti diventano sempre più dolorosi e la mobilità della spalla continua a diminuire. L'immobilità o la protezione della spalla spesso porta a una riduzione dei muscoli della spalla. Secondo l'IQWiG, questa fase può durare dai quattro ai dodici mesi. Infine, segue la terza e ultima fase della malattia. La rigidità della spalla diminuisce lentamente e la mobilità ritorna lentamente. Tuttavia, potrebbero essere necessari altri 1-3 anni prima che la spalla sia di nuovo completamente mobile, affermano gli esperti. Una cosiddetta "rigidità della spalla" potrebbe anche funzionare diversamente. In alcuni casi, ci sono solo alcune restrizioni sulle spalle dopo uno a uno e mezzo anni. Per altri malati, il recupero e la completa guarigione richiedono molto più tempo.

Dal 2 al 5% delle persone ha una "spalla congelata"
Secondo l'Istituto per la qualità e l'efficienza dell'assistenza sanitaria, il 2-5% della popolazione sperimenterà il problema della spalla congelata ad un certo punto della propria vita. Le donne sviluppano la malattia un po 'più spesso degli uomini. Le persone con diabete hanno un rischio significativamente più elevato di sviluppare una "spalla congelata" ad un certo punto della loro vita. Secondo IQWiG, non esiste ancora una spiegazione precisa per questo, ma circa il 10-20 percento dei diabetici sviluppa "capsulite adesiva" o "periartrite", poiché la malattia è nota negli ambienti specializzati. Di solito una spalla si irrigidisce solo una volta nella vita. In alcuni casi, tuttavia, anche la seconda spalla si ammala e si irrigidisce nei cinque anni successivi alla prima malattia.

Opzioni di trattamento per "spalla congelata"
Se la spalla è irrigidita, si forma un legame simile a una cicatrice nella capsula articolare. Ciò provoca un ispessimento del tessuto della capsula. L'infiammazione può svolgere un ruolo importante qui. La cosa più importante per curare completamente una tale malattia è il tempo. Tuttavia, ci sono diversi modi per alleviare almeno il dolore e migliorare la mobilità. Secondo IQWiG, sia i trattamenti termici che quelli freddi possono aiutare a rendere la malattia più sopportabile. Gli antidolorifici che hanno un effetto antinfiammatorio, come l'ibuprofene, sono talvolta utili. L'artrografia a cortisone o distensione (iniezioni per allungare l'articolazione) può anche essere usata per combattere i sintomi e rendere la vita più facile per la persona colpita. Una "spalla congelata" viene raramente operata perché le lamentele si curano da sole con abbastanza tempo. Fisioterapia e speciali esercizi di stretching sono spesso prescritti per migliorare la mobilità.

Nel trattamento di una spalla congelata, la naturopatia si basa principalmente sulla terapia manuale, come massaggi, chiroterapia, rolfing e osteopatia, per alleviare i sintomi. Inoltre, la terapia del calore è un classico nel trattamento del dolore articolare nella naturopatia. Il calore può aiutare a ridurre il dolore. Inoltre, il calore aiuta a stimolare i poteri di auto-guarigione. La cosiddetta "terapia criogenica" funziona in modo simile, quindi le visite regolari alle "camere fredde" possono aiutare a ridurre il dolore alla spalla. (As)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Spalla congelata. capsulite adesiva. cosa è, come si cura (Agosto 2020).