Notizia

Depressione: la consulenza in Internet migliora significativamente il successo della terapia


La consulenza in Internet per la depressione è un'utile aggiunta alla terapia
In caso di depressione, la consultazione di Internet che accompagna può migliorare significativamente il successo del trattamento, secondo il risultato di un progetto pilota del Techniker Krankenkasse (TK) e della Libera Università di Berlino. Lo scambio elettronico con i terapisti migliora l'efficacia del trattamento. La depressione da lieve a moderata potrebbe essere efficacemente combattuta con l'aiuto di consigli su Internet, riferisce la TK.

Il progetto pilota della TK e della Libera Università di Berlino ha chiarito che il trattamento della depressione può essere significativamente migliorato con un programma di consulenza basato su Internet. Misurato rispetto al cosiddetto Beck Depression Inventory II (BDI II), lo stato dei partecipanti si era sviluppato in modo estremamente positivo attraverso la consulenza su Internet, secondo il Techniker Krankenkasse. Il consiglio online è una buona aggiunta alla classica terapia comportamentale ambulatoriale.

I soggetti passano attraverso un programma di trattamento di sei settimane
Un totale di 1.000 persone hanno preso parte al progetto pilota (TK Depression Coach). Sono passati attraverso "un programma di attività strutturato entro sei settimane, completato intensi compiti di scrittura e corsi di formazione multimediali audio e video", riferisce il TK. Inoltre, alcuni dei pazienti hanno ricevuto un feedback scritto settimanale da un terapista appositamente addestrato, mentre i soggetti del secondo gruppo hanno completato una variante automatizzata del programma senza feedback scritto individuale.

Migliori risultati del trattamento quando comunicano online con i terapisti
Sulla base dei risultati intermedi della valutazione, diventa chiaro che il feedback scritto dei terapeuti ha un'influenza significativa sul successo del trattamento, spiega lo psicologo e capo dello studio, il professor Dr. Christine Knaevelsrud nel comunicato stampa di TK. "La depressione è migliorata in entrambi i gruppi, ma lo scambio scritto con i terapisti porta a risultati significativamente migliori rispetto alla variante automatizzata", sottolinea il professore. Inoltre, con la consulenza Internet di accompagnamento, l'84 percento dei soggetti testati ha mantenuto il programma fino alla fine, mentre solo il 76 percento dei partecipanti ha completato il programma completo con la variante automatizzata. Anche in termini di soddisfazione (89 percento contro 79 percento) e riguardo a una possibile raccomandazione (81 percento contro 70 percento), la variante supervisionata del coach della depressione era più convincente della versione completamente automatizzata.

Aggiunta ottimale alla terapia comportamentale ambulatoriale
La misurazione basata su Beck Depression Inventory II ha mostrato un calo da 21,98 a 9,98 punti nella consultazione Internet, il che significa che "la depressione è migliorata in media da un quadro clinico moderatamente grave a un valore che non è più clinicamente significativo", riporta il capo di TK Gestione degli approvvigionamenti Klaus Rupp. Il successo del trattamento è quindi paragonabile a quello del trattamento ambulatoriale per terapisti comportamentali. Il Depression Coach potrebbe essere il complemento ideale alla classica terapia comportamentale ambulatoriale. Perché specialmente all'inizio di una depressione, molte persone eviterebbero il contatto personale con un terapista e preferirebbero usare un'offerta così bassa. L'allenatore della depressione è anche rapidamente e facilmente accessibile, anche nelle regioni con una vasta gamma di terapie. Inoltre, i partecipanti dovrebbero diventare loro stessi attivi e affrontare la loro depressione continuamente, il che porterebbe vantaggi in termini di trattamento efficace. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: La cura con i farmaci della depressione e dellansia I (Agosto 2020).