Notizia

L'eccesso di "cannabis" del corpo crea il diabete


I ricercatori scoprono effetti negativi sul pancreas dei bambini
Gli endocannabinoidi sono sostanze simili alla cannabis che sono prodotte dal corpo stesso e sono utilizzate in molte fasi di sviluppo come gioca un ruolo importante nello sviluppo del sistema nervoso nell'embrione. Tuttavia, se c'è un eccesso nel sangue, questo potrebbe potenzialmente avere un impatto negativo sul pancreas del nascituro, aumentando così il rischio di diabete. Questo è il risultato di uno studio dell'Università medica di Vienna, che è stato ora pubblicato nel "Atti della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d'America" ​​(PNAS).

La sostanza aiuta a regolare molti processi fisiologici
I cosiddetti "endocannabinoidi" sono sostanze messaggere endogene che si legano agli stessi recettori della cannabis. Dalla sua scoperta nei primi anni '90, la sostanza è stata considerata un "multi-talento", poiché regola molti processi fisiologici dalla nascita, ad es. fertilità, sviluppo del sistema nervoso centrale o sensazione di dolore, secondo il MedUni Vienna.

Gli endocannabinoidi possono "programmare" il pancreas
Ora i ricercatori dell'Università di Vienna sono stati in grado di acquisire ulteriori conoscenze sul jack di tutti i mestieri in uno studio. Gli endocannabinoidi potrebbero anche essere in grado di "programmare" il pancreas dei bambini non ancora nati. Ciò è dovuto al fatto che le sostanze messaggere durante la formazione dell'organo ghiandolare potrebbero influenzare sia la composizione che la dimensione delle "Isole Langerhans". Regolando il rilascio di insulina e glucagone, questi regolano la concentrazione di glucosio nel sangue ("livello di zucchero nel sangue").

"Nei nostri esperimenti, le cellule delle isole potrebbero essere modulate quasi a piacimento mediante l'aggiunta di molecole che regolano la segnalazione degli endocannabinoidi e formano gruppi di cellule pancreatiche funzionanti", afferma la prima autrice Katarzyna Malenczyk del MedUni.

Ridotta concentrazione dovuta agli acidi grassi omega-3
Una percentuale troppo elevata di endocannabinoidi nel sangue potrebbe quindi portare a problemi con l'elaborazione del glucosio, il che significa che il bambino è ad aumentato rischio di diabete. L'assunzione di acidi grassi omega-3 insaturi potrebbe offrire un rimedio, secondo l'università. Perché ad es. Le sostanze essenziali contenute nell'olio di pesce potrebbero aiutare a ridurre la concentrazione di endocannabinoidi sia nella futura mamma che nel bambino e nello sviluppo di un pancreas sano.

"Questa nuova comprensione ci aiuterà sicuramente a sviluppare strategie per la riparazione tempestiva dello sviluppo pancreatico ritardato o fallito. E accelererà anche lo sviluppo farmacologico di farmaci efficaci. In ogni caso, il potenziale terapeutico è eccezionale […] “, afferma il direttore dello studio Tibor Harkany. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cannabis terapeutica (Agosto 2020).