Notizia

Il gene speciale aumenta il rischio di malattie cardiache nelle donne


Studio: cause di malattie cardiache in donne e uomini diversi
Gli scienziati hanno scoperto un gene nelle donne che potrebbe essere responsabile di un aumentato rischio di malattie cardiache. Uno studio recente mostra che le donne che hanno una certa versione del gene "BCAR1" nei loro corpi hanno maggiori probabilità di avere un infarto o un ictus. Al contrario, gli uomini con il gene non hanno un rischio maggiore. Ci sono chiare differenze nelle cause delle malattie cardiache tra uomini e donne, secondo i ricercatori dell'University College di Londra.

Nella rivista scientifica, Circulation: Cardiovascular Genetics, gli scienziati hanno pubblicato uno studio con i dati di cinque progetti di ricerca europei. Quasi 4000 donne e uomini hanno preso parte allo studio. Confrontando i geni, la salute dei vasi sanguigni e lo spessore delle arterie, i medici sono stati in grado di identificare un gene specifico associato a un rischio maggiore di vasi sanguigni malati, infarti e ictus nelle donne.

La combinazione di estrogeni e "gene BCAR1" potrebbe essere la causa
I ricercatori sospettano che la combinazione di estrogeni presenti in natura nelle donne e detto gene possa portare ad un aumentato rischio di malattie cardiache. Molto lavoro deve ancora essere fatto per comprendere appieno il contesto. Il gene BCAR1 può favorire la migrazione di massa delle cellule. Questo processo fa sì che le pareti dei vasi sanguigni diventino più spesse. Tali pareti spesse dei vasi possono aumentare la probabilità che si formino blocchi, che in seguito porteranno a infarti e ictus.

La gen potrebbe diventare il principale obiettivo per i futuri farmaci
È noto da tempo che i fattori di rischio per le malattie cardiache nelle donne e negli uomini sono diversi, ha affermato il coautore dello studio Freya Boardman-Pretty. Il gene BCAR1 scatena il suo effetto sulle pareti dei vasi sanguigni solo nelle donne. Questo gene potrebbe fare una grande differenza. Tuttavia, ci sono anche molti altri fattori che devono essere considerati, afferma il ricercatore. Se viene confermato che il gene è coinvolto in un aumentato rischio di malattie cardiache nelle donne e diventa chiaro come esattamente BCAR-1 lo influenza, questo potrebbe costituire la base per lo sviluppo di nuovi farmaci. Freya Boardman-Pretty ha spiegato che qui sono necessarie ulteriori ricerche e che tutti dovrebbero condurre una vita sana per proteggersi dalle malattie cardiache.

Le malattie cardiache non sono una tipica malattia maschile
Dr. Shannon Amoils della British Heart Foundation ha aggiunto che le malattie cardiache sono spesso considerate una tipica malattia maschile. Questo non è il caso, tuttavia, e anche le donne sono spesso colpite. È indispensabile che il maggior numero possibile di donne e uomini intervenga per prevenire problemi cardiaci. È possibile ridurre il rischio non fumare, allenarsi regolarmente ed esercitarsi. Ma una dieta sana porta anche a una migliore protezione contro le malattie cardiache, secondo il medico.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Nutrizione, metabolismo e cancro: Parte 4 Sovrappeso e cancro (Agosto 2020).