Notizia

Il disagio addominale cronizzato colpisce direttamente il nostro cervello


Il tratto gastrointestinale e il cervello sono strettamente correlati
Nel dolore addominale cronico, spesso non esiste una causa organica e si presume un reclamo psicosomatico. Studi recenti mostrano che esiste una connessione dimostrabile tra le malattie infiammatorie intestinali e il cervello, sebbene ciò funzioni in entrambe le direzioni. Un gruppo di ricerca guidato dal Dr. Peter Holzer, professore di Neurogastroenterologia sperimentale presso l'Istituto di farmacologia sperimentale e clinica dell'Università medica di Graz, ha scoperto che il dolore addominale cronico influisce sulla funzione cerebrale e sul comportamento sociale.

Il tratto gastrointestinale scambia informazioni con il cervello attraverso almeno quattro canali diversi: attraverso segnali provenienti dal microbioma intestinale, ormoni intestinali, sostanze messaggere immunitarie (citochine) e neuroni sensoriali, spiega il professor Holzer, che è anche l'unità di ricerca per la neurogastroenterologia traslazionale presso la Medical University Graz conduce.

Secondo l'esperto, la ricerca attuale mostra che i problemi psicologici non possono manifestarsi solo nel tratto gastrointestinale, ma che, al contrario, i disturbi mentali possono anche essere causati da influenze del tratto gastrointestinale. Secondo l'esperto, i segnali del tratto gastrointestinale hanno effetti sull'umore, le emozioni, i processi cognitivi e l'appetito, ma possono anche causare nausea e dolore e influenzare la suscettibilità allo stress.

La segnalazione nel cervello colpisce
Il flusso patologicamente alterato di informazioni tra il tratto gastrointestinale e il cervello può essere responsabile di disturbi mentali, in particolare nel caso di malattie gastrointestinali e intestinali funzionali (ad es. Sindrome dell'intestino irritabile), il professor Holzer e i suoi colleghi riferiscono ulteriormente. Negli esperimenti con i topi, i ricercatori hanno dimostrato che la suscettibilità al dolore e allo stress sono strettamente correlate alle malattie infiammatorie intestinali.

Il dolore addominale cronico porta a cambiamenti significativi nella segnalazione cerebrale nel cervello. Questi risultati dello studio offrono nuovi punti di partenza per spiegare la "sensibilizzazione centrale e l'elaborazione sensoriale ed emotiva degli stimoli del dolore viscerale nel cervello", affermano gli scienziati nella rivista specializzata "Frontiers in Behavioral Neuroscience".

Comunicazione tra il tratto gastrointestinale e il cervello
La flora intestinale o il microbioma intestinale è composto da vari tipi di batteri, che sono influenzati, ad esempio, dalla nutrizione, ma anche da malattie intestinali o stress. Al contrario, la flora intestinale, ad esempio, ha un impatto significativo sul metabolismo, sul sistema immunitario, sulla sensazione di dolore, sulla suscettibilità allo stress, nonché sull'umore generale, sull'apprendimento e sulla memoria, spiega il professor Holzer.

Secondo i ricercatori, il comportamento sociale dovrebbe essere visto in relazione a disturbi gastrointestinali come il dolore addominale cronico. I canali di informazione precedentemente identificati tra il tratto gastrointestinale e il cervello svolgono ovviamente un ruolo cruciale qui. Tuttavia, per una comprensione completa delle sindromi da dolore cronico, rimane importante considerare tutti i percorsi di informazione, non solo neuronali, tra la periferia e il cervello, il professor Holzer è citato dal quotidiano austriaco "der Standard" sui risultati dello studio finora. Secondo lui, la normalizzazione della funzione cerebrale compromessa deve essere presa in considerazione nel trattamento del dolore addominale cronico.

Considera la connessione con il cervello per il dolore addominale
Secondo l'esperto, numerosi farmaci sono già stati sviluppati per il dolore addominale, ma non hanno resistito all'esame clinico. Ma negli studi clinici sui pazienti, questi hanno dimostrato di essere piccoli o inefficaci, "cita" lo standard "del ricercatore. La spiegazione del dolore addominale cronico con particolare attenzione alle fibre nervose sensibili al dolore nel tratto gastrointestinale non è sufficiente qui. Oltre all'ipersensibilità dei nervi nel tratto gastrointestinale, anche qualcos'altro svolge un ruolo ", che è più vicino al cervello". Per trattare con successo il dolore addominale cronico, crede che i cambiamenti nel cervello debbano essere presi in considerazione. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: ELIMINA IL DOLORE AL COLLO E IL GONFIORE ADDOMINALE CON LA RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA (Agosto 2020).