Notizia

Dieta paleo vegana: la dieta dell'Età della Pietra funziona senza carne


Sempre più persone si affidano alla dieta dell'Età della Pietra
Le lezioni di Paleo sono in voga e, dopo il loro grande successo negli Stati Uniti, stanno diventando sempre più popolari in Germania. La dieta si nutre principalmente di alimenti di origine animale come carne, uova e pesce: cereali, latticini e zucchero sono tabù. Ma anche i vegani possono perdere con successo qualche chilo attraverso la cosiddetta "dieta dell'età della pietra". In un'intervista con la rivista femminile “Woman”, gli autori Ellen Jaffee Jones e Alan Roettinger spiegano come funziona.

Orientamento sulla dieta delle persone dell'età della pietra
Frutta, verdura, uova e soprattutto tanta carne: queste sono le basi della cosiddetta "dieta paleo", che sta diventando sempre più popolare in Germania. Il termine "paleo" o "paleo" non ha nulla a che fare con la carne, ma significa invece "vecchio" quando tradotto dal greco. Perché è una forma di nutrizione che si basa sulla presunta nutrizione dei nostri antenati nel Paleolitico. Di conseguenza, i pasti giornalieri consistono essenzialmente di carne, pesce e verdure, sono ammessi anche frutti di bosco e noci. Poiché all'epoca non esisteva ancora l'agricoltura, molti altri alimenti familiari come riso, segale o orzo, ma d'altra parte anche pasta, farina e muesli non sono più disponibili. Si evitano anche patate, latte e prodotti lattiero-caseari, nonché legumi.

L'attenzione è rivolta alla qualità del prodotto
Anche i prodotti trasformati come lo zucchero sono generalmente evitati. Invece, solo gli alimenti provenienti da coltivazioni biologiche non trattate sono sul tavolo, non solo per raggiungere la perdita di peso, ma anche per rafforzare la salute del cuore e le prestazioni atletiche e migliorare la carnagione. La grande quantità di proteine ​​dovrebbe garantire una buona sazietà, simile alla dieta Atkins. Ma in contrasto con questo, la dieta dell'Età della Pietra si concentra sulla qualità - di conseguenza, la frutta e la verdura provengono principalmente dalla coltivazione biologica o da fornitori regionali sul mercato settimanale.

Le proteine ​​animali sono il componente centrale della dieta dell'età della pietra. "Ma la dieta è anche possibile per me come vegana?" Una domanda ovvia, perché sempre più persone fanno a meno di carne e prodotti animali come uova e miele. Secondo gli autori Ellen Jaffee Jones e Alan Roettinger, tuttavia, questo non è un problema. Sono convinti che la dieta paleo possa conciliarsi con il veganismo e hanno unito le loro conoscenze ed esperienze nel loro libro di cucina "Paleo Vegan" (riva Verlag, 14,99 €).

Il termine "dieta ricca di proteine" spesso porta a fraintendimenti
“La dieta Paleo è spesso fraintesa. Le persone presumono che si dovrebbe mangiare solo carne qui. Ma questo non è corretto ", spiega la giornalista e autrice Ellen Jaffe Jones in un'intervista alla" Donna ". L'interpretazione errata di solito sorge quando si parla di "cibo ricco di proteine" in relazione alla dieta. Perché ci sono anche molte proteine ​​nelle piante. "Il mondo vegetale è composto da tanti colori vivaci, mentre il mondo animale è spesso solo marrone ... e lo stesso vale per la dieta", aggiunge l'esperto, che è vegano dal 1986. Pertanto, la dieta Paleo non è adatta solo ai mangiatori di carne. Invece, "anche come vegano, hai un'ottima selezione di alimenti che NON sono di origine animale".

Le sostanze vegetali secondarie hanno un effetto benefico sulla salute
E in effetti, ci sono una varietà di alimenti disponibili per la versione vegana della dieta Stone Age, ad es. Verdure, frutta, funghi, erbe selvatiche, noci e semi. Chiunque riempia circa due terzi del piatto con verdure colorate, fornisce molte sostanze vegetali secondarie, continuano gli autori. Queste sono considerate "un'arma segreta" per la salute, tra l'altro riducendo il rischio di alcuni tumori e malattie cardiovascolari, agendo contro l'ipertensione e rafforzando il sistema immunitario. È anche importante utilizzare i grassi giusti come un paleo vegano. Secondo gli esperti, si dovrebbero quindi usare grassi omega-6 e omega-3 al posto di girasoli o olio di mais, come quelli ad es. sono contenuti in olio di oliva e di colza o noci. "Il mio piatto preferito è, ad esempio, insalata di rucola con pompelmo e nocciole", rivela l'autore Alan Roettinger.

Un buon piano nutrizionale protegge dalla carenza di nutrienti
Nonostante gli aspetti positivi, la forma speciale di nutrizione è sempre considerata criticamente dagli esperti. Perché senza i prodotti a base di cereali, mancherebbero importanti minerali e fibre e il corpo dovrebbe ottenere prezioso calcio da altre fonti invece dei prodotti lattiero-caseari, ha affermato il "servizio di informazioni sugli aiuti" in un messaggio. Inoltre, non è stato possibile chiarire chiaramente quale fosse la dieta delle persone dell'età della pietra. Pertanto, si applica generalmente quanto segue: "Più la tavolozza degli alimenti è limitata, più sarà difficile fornire al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno", avverte l'aiuto. Se vuoi provare il cibo Paleo, dovresti assolutamente fare un buon piano nutrizionale per garantire un adeguato apporto di nutrienti. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Proteine e dieta vegana - Pillole di nutrizione (Agosto 2020).