Notizia

Uccisione delle api: due insetticidi danneggiano le api regine


Due insetticidi danneggiano la riproduzione delle api regine
I pesticidi sono sospettati da anni come causa della morte delle api. Un team internazionale di ricercatori è giunto alla conclusione che due insetticidi del gruppo dei neonicotinoidi danneggiano la riproduzione delle api regine. Gli esperti chiedono valutazioni ambientali approfondite dei pesticidi.

Parassiti e insetticidi sono responsabili della morte delle api
Oltre ai parassiti introdotti, gli insetticidi agricoli sono sospettati da anni di essere responsabili della morte mondiale delle colonie di api. L'Università di Berna ha ora annunciato in una dichiarazione alla stampa che studi contraddittori non hanno finora fatto conclusioni chiare sui suoi effetti sugli organismi benefici. Tuttavia, i sondaggi condotti sugli apicoltori in diversi paesi hanno mostrato che la perdita di intere colonie potrebbe essere correlata a problemi di salute delle api regine.

Le api regine hanno meno successo nel deporre le uova
Un team internazionale di ricercatori guidato da scienziati svizzeri ha ora per la prima volta studiato gli effetti degli insetticidi del gruppo dei neonicotinoidi sulla riproduzione delle api regine. Sono stati coinvolti dipendenti dell'Istituto di salute delle api dell'Università di Berna, del Centro di ricerca agricola Agroscope e dell'Università canadese di Acadia. Nella rivista "Scientific Reports" del gruppo editoriale "Nature", gli scienziati hanno riferito che le regine esaminate avevano ovaie allargate, erano meno in grado di immagazzinare lo sperma delle api (droni) e nel complesso avevano meno successo nel deporre le uova. Secondo le informazioni, le concentrazioni di insetticidi studiate erano nella gamma "realistica per il campo".

Diverse sostanze attive sono state bandite anni fa
"I risultati mostrano che queste sostanze chimiche danneggiano le regine e possono quindi essere responsabili della perdita delle colonie di api", ha dichiarato il primo autore Geoffrey Williams dell'Università di Berna. Come misura precauzionale, l'uso di tre sostanze attive del gruppo di neonicotinoidi in Europa è stato severamente limitato per due anni nel 2013 al fine di esaminare gli effetti sulla salute delle api in modo più dettagliato. Solo pochi mesi fa, in Germania era stata emessa una sentenza giudiziaria secondo la quale alcuni pesticidi Bayer potevano essere definiti pericolosi per le api. La controversia legale riguardava due prodotti con il principio attivo neonicotinoide tiaclopride, che è stato valutato in studi scientifici come "pericoloso per le api". Le sostanze chimiche attualmente vietate includono tiamethoxam, clothianidin e imidacloprid, i primi due dei quali sono stati esaminati nel presente studio e hanno mostrato un significativo effetto negativo sulle api regine.

Inquietante ma non sorprendente "
Dr. Laurent Gauthier di Agroscope ha dichiarato: "I risultati dello studio sono inquietanti ma non sorprendenti." Secondo i ricercatori, queste sostanze chimiche non sono così innocue per gli organismi benefici come si pensava inizialmente. Gli scienziati chiedono valutazioni più approfondite dell'impatto ambientale dei neonicotinoidi per proteggere le api e altri benefici. Gli esperti tedeschi fanno un ulteriore passo avanti con le loro esigenze. L'associazione federale Bioland ha recentemente chiesto una tassa sui pesticidi e un rapido divieto di veleni agricoli particolarmente pericolosi. Tra le altre cose, hanno citato la migliore protezione delle api come motivo.

Le api non possono sopravvivere senza una regina
C'è solo una regina in ogni colonia di api. Solo lei può deporre le uova ed è quindi fondamentale per le giovani generazioni. Garantisce inoltre la coesione sociale delle persone attraverso la produzione di feromoni. "Senza di loro, la gente non sarebbe più in grado di sopravvivere in brevissimo tempo", ha affermato il co-autore Professor Peter Neumann dell'Istituto per la salute delle api dell'Università di Berna. Milioni di colonie di api da miele in Europa e Nord America producono miele e impollinano le piante. La varietà di piante impollinate dalle api spazia da carote e mandorle a semi di colza. La prestazione totale di impollinazione è di diversi miliardi di euro all'anno. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Saccheggio degli Alveari e Aggressività delle api - Cause e Rimedi (Agosto 2020).