Notizia

Vivere al livello IV di quarzo: nella Germania orientale c'è un forte aumento della povertà nella vecchiaia


Nonostante un forte aumento delle pensioni: nell'est c'è un forte aumento della povertà della vecchiaia
Molti anziani in Germania vivono già in condizioni di povertà, in particolare le donne. Secondo un nuovo studio, il problema della povertà in età avanzata peggiorerà, specialmente negli stati della Germania orientale. L'aumento della pensione annunciato non cambierà nulla.

La povertà nella terza età aumenterà nella Germania orientale
Secondo un nuovo studio, la povertà in età avanzata rischia di aumentare rapidamente nei prossimi anni, soprattutto nella Germania orientale. Lo riporta "Bild am Sonntag" (BamS) con riferimento a un'indagine della Fondazione Bertelsmann. Le donne, i single e le persone scarsamente qualificate nonché i migranti di età superiore ai 65 anni sono quindi particolarmente a rischio. Secondo lo studio, il rischio più elevato di povertà per i bambini dai 50 ai 64 anni è nel Meclemburgo-Pomerania occidentale e nella Sassonia-Anhalt. Secondo un rapporto di "focus.de", si legge: "Un ulteriore aumento del rischio di povertà nella vecchiaia è prevedibile entro i prossimi dieci anni, specialmente negli stati della Germania orientale".

Il pericolo è maggiore a Brema a ovest
Gli autori dello studio hanno esaminato i dati del microcensimento del 2013 e hanno determinato l'imminente povertà nella vecchiaia per vari gruppi di popolazione. Secondo le informazioni, il rischio di povertà tra i tedeschi orientali, che attualmente hanno dai 50 ai 64 anni, è significativamente più alto rispetto a quelli con più di 65 anni di oggi. Il Meclemburgo-Pomerania Anteriore ha quindi il valore più alto. Si dice che lì siano a rischio il 23,6 per cento dei bambini dai 50 ai 64 anni. Nella generazione 65+, questo vale solo per il 14,7 percento. Segue la Sassonia-Anhalt, dove il 21,8 percento dei bambini dai 50 ai 64 anni è a rischio di povertà e il 14,2 percento degli over 65. Tra gli stati federali della Germania occidentale, Brema è statisticamente il peggiore: il 19% di quelli tra i 50 ei 64 anni e il 15,8% di quelli con più di 65 anni sono a rischio di povertà.

Gli aumenti delle pensioni non solo ridurranno brevemente il rischio
Solo recentemente è stato annunciato che il più forte aumento delle pensioni in oltre 20 anni dovrebbe arrivare l'anno prossimo. Ma questo non cambierà lo scenario descritto. Secondo gli esperti, attualmente le pensioni in aumento non hanno alcun impatto sul rischio di povertà per gli anziani. "L'aumento della pensione annunciato ridurrà il crescente rischio di povertà in età avanzata a breve termine", ha detto al quotidiano il responsabile del progetto della Fondazione Bertelsmann, Anja Langness.

Le donne sono più colpite rispetto agli uomini
La povertà nella vecchiaia è già oggi un grave problema. Il 16,2 percento delle donne e il dieci percento degli uomini sono a rischio. La differenza ha a che fare con il divario salariale tra donne e uomini in Germania. Anni fa, uno studio dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) è giunto alla conclusione che in Germania non esiste parità di genere in termini di uguaglianza professionale. Nello studio Bertelsmann, gli autori scrivono: "Le donne, i single, le persone scarsamente qualificate e le persone con un background migratorio sono particolarmente a rischio di povertà in età avanzata".

Ridurre la disoccupazione
Ad esempio, le persone con cittadinanza straniera (39 percento) e migranti (32 percento) hanno un rischio di povertà molto superiore alla media. Il presidente dell'associazione sociale VdK Germany, Ulrike Mascher, ha contraddetto i timori che la cosiddetta crisi dei rifugiati metterebbe a dura prova il sistema pensionistico. Ha detto a BamS: "I rifugiati non caricheranno il sistema pensionistico, al contrario." Piuttosto, sono "futuri collaboratori". Gli autori dello studio chiedono di ridurre la disoccupazione, meno salari bassi e meno occupazione priva di assicurazione al fine di prevenire la povertà nella vecchiaia. Inoltre, devono essere creati appartamenti più convenienti e adatti agli anziani. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Romania la fine di Ceausescu parte 1di2 (Agosto 2020).