Notizia

Biolandia: sono richiesti prelievo di pesticidi e divieto rapido di veleni agricoli particolarmente pericolosi


Bioland chiede l'imposta sui pesticidi e il divieto di veleni agricoli particolarmente pericolosi
I pesticidi sono noti da tempo per innescare numerosi problemi di salute, ma sono ancora una componente essenziale dell'agricoltura industriale. Sempre più veleni sono stati venduti e utilizzati negli ultimi anni. Gli esperti invitano i politici ad agire.

I pesticidi sono un pericolo per la salute
È noto da tempo che i pesticidi danneggiano la salute. Interrompono l'equilibrio ormonale del corpo e possono danneggiare il sistema immunitario umano. Ancora e ancora possono essere trovati in vari alimenti. Ad esempio, l'anno scorso sono stati trovati pesticidi nei tè alla frutta dei bambini. I pesticidi distruggono anche la biodiversità e fanno dipendere molti agricoltori dalle aziende chimiche.

Tuttavia, sempre più veleni vengono venduti e finiscono nei campi, riferisce l'associazione federale Bioland in un comunicato stampa. Di conseguenza, l'anno scorso in Germania era del 30 percento in più rispetto a dieci anni prima, vale a dire 46.103 tonnellate.

Gli inquinatori dovrebbero condividere i costi
"Supportiamo pienamente la raccomandazione del Centro Helmholtz per la ricerca ambientale (UFZ) di introdurre una tassa sui pesticidi. Per la prima volta, gli inquinatori condivideranno i costi sociali e ambientali dell'utilizzo dei pesticidi che hanno causato ", ha dichiarato Jan Plagge, presidente di Bioland, sulla presentazione del rapporto" Introduzione di un'imposta sui prodotti fitosanitari in Germania ". Ciò significa anche costi nascosti per danni ambientali, perdita di specie, chiusure di pozzi o trattamento delle malattie.

Finora non si sono riflessi né nei prezzi dei prodotti alimentari né nei prezzi dei pesticidi. Perché mentre i produttori di pesticidi stanno realizzando profitti sempre più grandi, i controlli delle applicazioni e le analisi dei residui statali devono essere pagati dal denaro dei contribuenti.

L'erogazione ridurrebbe rapidamente l'uso dei veleni
Secondo i cappellai, l'uso di pesticidi diminuirebbe del 20 percento a breve termine e del 35 percento a lungo termine. "I circa un miliardo di euro di entrate derivanti dal prelievo dovrebbero essere utilizzati specificamente per i metodi agricoli che promuovono l'uso di processi non chimici nella ricerca e nell'applicazione", ha dichiarato Plagge, aggiungendo: "Esiste un enorme potenziale di innovazione per l'intero settore agricolo, sia attraverso estese rotazioni delle colture, metodi di controllo meccanico delle erbe infestanti o uso del controllo biologico dei parassiti. "Bioland considera il rapporto come un importante impulso per un cambiamento fondamentale nelle politiche sui pesticidi in Germania e in Europa, ma l'introduzione di una tassa sui pesticidi è solo una componente. “Abbiamo bisogno di risposte al sempre crescente uso di pesticidi. I divieti su alcuni pesticidi sono attesi da tempo ”, ha dichiarato Plagge.

Perdita di specie e erbacce problematiche resistenti
Gli erbicidi totali, come Roundup di Monsanto con il principio attivo glifosato, che viene applicato al 40 percento dei campi tedeschi ed è responsabile di una drammatica perdita di specie, dovrebbero infine essere banditi. Questo è l'unico modo per evitare la perdita di specie e le erbacce problematiche resistenti. Di recente, la struttura di ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha classificato il glifosato come molto probabile che causi il cancro. E da aprile alcuni pesticidi Bayer sono stati classificati come pericolosi per le api dopo una disputa legale.

La politica deve supportare maggiormente l'agricoltura biologica
Come affermato nella comunicazione Bioland, per proteggere le api clothianidin, thiamethoxam e imidacloprid dal gruppo di neonicotinoidi - noti anche come "api assassini" - devono essere immediatamente banditi immediatamente. "I criteri di autorizzazione per i pesticidi devono essere modificati in modo che i pesticidi non abbiano più un impatto negativo sulla salute, la biodiversità e l'acqua", ha affermato Plagge. Ha continuato dicendo: "Le autorità di regolamentazione non sono fornitori di servizi per l'industria chimica, ma devono servire il bene comune". Inoltre, i politici devono fornire maggiore sostegno all'agricoltura biologica come metodo di coltivazione funzionante che non utilizza pesticidi chimico-sintetici. L'agricoltura biologica non comporta costi di follow-up nascosti, ma rappresenta più biodiversità, acqua potabile pulita e alimenti sani. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Trattamenti fitosanitari: come-quando-perché-se con Fitogest+ (Agosto 2020).