Notizia

La bellezza umana è nell'occhio soggettivo di chi guarda


Lo studio dimostra: l'esperienza è più cruciale dei geni
La bellezza è negli occhi di chi guarda: questa affermazione è ben nota alla maggior parte delle persone. Molti di noi hanno discusso con gli amici su quali attrici siano le più attraenti. Le opinioni spesso differiscono ampiamente qui.

Ora i ricercatori della rivista "Current Biology" riferiscono che "tali differenze di opinione sono il risultato di preferenze personali". Questi sono "unici per ogni individuo e modellati dalle proprie esperienze". In altre parole, si può dire che anche i gemelli identici non hanno sempre la stessa opinione su questo argomento.

Alcuni aspetti dell'attrattiva sono abbastanza universali e possono persino essere codificati nei nostri geni. Molte persone tendono a trovare volti simmetrici belli. Oltre a tali preferenze note, le persone hanno un gusto individuale e preferiscono diversi "tipi".

Le preferenze estetiche individuali determinano l'attrattiva
Laura Germine del Massachusetts General Hospital di Boston (USA) e i suoi colleghi scrivono in "Current Biology" che le preferenze estetiche individuali dei volti corrispondono a circa il cinquanta percento con altre persone. L'altra metà può differire ed è influenzata da molti fattori in ogni persona.

L'ideale di bellezza è "modellato principalmente dall'esperienza e non dai geni". Queste esperienze sono molto specifiche per tutti. “Non riguarda la scuola in cui vai o quanti soldi hanno guadagnato i tuoi genitori. Vedere l'attrattiva su un volto ha molto più a che fare con le esperienze individuali ", afferma il gruppo di ricerca nel rapporto di studio. Questi sono costituiti da interazioni sociali uniche. Amici, conoscenti, persone nei media, ma anche il volto del nostro primo amore possono determinare queste esperienze personali.

Studia con 760 coppie di gemelli valutate 200 facce
Il team di ricerca ha prima studiato le preferenze facciali di oltre 35.000 volontari che hanno visitato il loro sito Web (http://www.testmybrain.org/setup.php?b=309). Le conoscenze acquisite da questo sono state utilizzate per sviluppare un test altamente efficiente ed efficace. Si tratta delle preferenze individuali e uniche relative all'attrattiva di un viso. Quindi più di 760 coppie di gemelli sono state intervistate e testate per le loro preferenze valutando l'attrattiva di 200 volti. Le coppie erano composte da 547 gemelli identici e 214 coppie di gemelli dello stesso sesso non identici. Sono stati intervistati gemelli sia maschi che femmine.

I risultati dimostrano: percezione della bellezza non influenzata dai geni
Il risultato è stato sorprendente. I gemelli identici nei gemelli identici non erano più grandi che nel gruppo di gemelli non identici. Da questi dati, i ricercatori hanno concluso che i geni non sono cruciali per la percezione dell'attrattiva. Piuttosto, l'ambiente e le esperienze personali danno forma al senso individuale di bellezza. Queste esperienze sono molto specifiche per ogni individuo. Al contrario, la capacità di riconoscere un volto è principalmente genetica. I ricercatori hanno pubblicato uno studio su questo argomento nel 2010. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Se non lavessero filmato non ci avrebbero creduto (Agosto 2020).