Notizia

Ricercatori: le nonne che fumano possono portare all'asma nei nipoti


Lo studio conferma che gli antenati possono influenzare le generazioni successive attraverso condizioni di vita insalubri
Vi sono prove di un legame tra asma e fumo nelle generazioni precedenti. L'asma è una delle malattie infantili più comuni. All'European Respiratory Society International Congress 2015 di Amsterdam, la ricerca ha dimostrato che gli antenati sono responsabili dell'asma dei loro nipoti.

L'asma è una malattia che colpisce i nostri polmoni. È una delle malattie a lungo termine più comuni nei bambini. Gli adulti possono anche avere l'asma. Le persone colpite di solito soffrono di respiro corto e senso di oppressione al petto. Le persone malate si lamentano della tosse di notte o al mattino presto. "Chiunque abbia l'asma avrà tutto per tutta la vita", hanno detto i ricercatori del Center for Desease Control and Prevention. Tuttavia, gli attacchi violenti di asma si verificano solo quando qualcosa è irritante per i polmoni. Nella maggior parte dei casi, non si sa esattamente cosa causi l'asma. Sfortunatamente, non è ancora noto come curare la malattia polmonare.

L'8% degli adulti e il 9,3% dei bambini negli Stati Uniti hanno l'asma
Secondo il Center for Desease Control and Prevention (CDC), l'8% degli adulti e il 9,3% dei bambini negli Stati Uniti sono affetti dalla malattia. Questo tasso è aumentato in modo significativo negli ultimi 50 anni. Si sospettava che le influenze ambientali fossero responsabili di ciò. Di recente, tuttavia, i ricercatori hanno iniziato a cercare la causa nelle generazioni precedenti. Ora ci sono prove crescenti che la colpa potrebbe essere della nonna.

Il rischio di asma per i nipoti aumenta enormemente quando le nonne incinte hanno fumato
Un recente studio svedese ha esaminato i rischi in tutta la popolazione. Ciò include anche prove che provengono direttamente dalle nonne. I dati utilizzati sono stati raccolti al momento della gravidanza della nonna. Il risultato è stato sorprendente. Di conseguenza, il rischio di asma è aumentato del 10-22% se la nonna avesse fumato. Secondo Medical News Today, 44.853 nonne sono state intervistate per questo scopo. Lo studio riguarda i dati raccolti dal 1982 al 1986. In particolare, il consumo di tabacco è stato registrato proprio durante questo periodo. L'uso di farmaci per l'asma è stato trovato in 66.271 nipoti. I risultati dello studio mostrano che i bambini avevano un rischio aumentato di asma dal 10 al 22 percento se le loro nonne fumavano durante la gravidanza. Indipendentemente dal fatto che le madri dei bambini fumassero o meno.

Un comportamento dannoso nel presente può influire sui futuri discendenti
Fattori ambientali come il tabacco possono influenzare l'attività dei geni. Questo processo è noto come modifica epigenetica. Sta diventando sempre più chiaro che i cambiamenti possono essere trasmessi alle generazioni future. È anche possibile che le generazioni vengano saltate e che i problemi di salute insorgano solo in seguito. Il consumo di tabacco in particolare sembra essere in grado di scatenare malattie dell'asma per le generazioni a venire.

Dr. Caroline Lodge, uno degli autori dello studio, ha affermato che "il fumo nelle generazioni precedenti influenza il rischio di asma nelle generazioni future". Questa scoperta "potrebbe anche essere importante per la trasmissione di altre malattie", ha aggiunto il ricercatore. Per comprendere l'epidemia di asma, è importante sapere in che modo il comportamento dannoso nel presente può influire sulle generazioni future. Il medico ha esortato i ricercatori non solo a includere la disposizione genetica nella valutazione del rischio di asma. Lodge ha suggerito che potrebbe esserci un rischio non genetico ereditato da una generazione precedente. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: SVAPO VS FUMO (Agosto 2020).