Notizia

Demenza e Alzheimer: incombe una crisi sanitaria nazionale?


I ricercatori avvertono: un terzo delle persone nate oggi potrebbe sviluppare demenza
Uno studio in Inghilterra ha prodotto risultati spaventosi: secondo nuove cifre, una persona su tre nata nel 2015 svilupperà la demenza. L'istituto di ricerca britannico Alzheimer's Research UK ha avvertito di un'imminente crisi sanitaria nazionale. La demenza colpisce 850.000 persone nel Regno Unito. Il tipo più comune di demenza è l'Alzheimer. La malattia provoca la morte delle cellule cerebrali. I primi sintomi sono problemi di memoria. Man mano che la malattia progredisce, le persone possono sviluppare difficoltà a camminare, problemi di equilibrio e problemi di deglutizione.

L'aumento dell'aspettativa di vita favorisce la demenza
Il maggiore fattore di rischio per lo sviluppo della demenza è l'età crescente. Man mano che le persone vivono più a lungo che mai, il numero di demenze aumenterà. L'attuale studio ha dimostrato che il 27% dei ragazzi nati nel 2015 e il 37% delle ragazze dovrebbero sviluppare demenza. Ricerche precedenti hanno stimato che lo sviluppo di un farmaco che potrebbe ritardare l'insorgenza della demenza di cinque anni ridurrebbe il numero di casi di un terzo. Dr. Matthew Norton, di Alzheimer Research UK, ha dichiarato: "È una notizia meravigliosa che ogni generazione vive più a lungo di quella precedente, ma è importante garantire che le persone possano godere di questi anni aggiuntivi in ​​buona salute".

La ricerca può migliorare il futuro dei nostri figli
La demenza è una delle nostre maggiori sfide mediche. Se vogliamo sconfiggere la malattia, dobbiamo investire nella ricerca per sviluppare nuovi trattamenti, ha affermato Norton. "La ricerca ha il potere di cambiare la vita e migliorerà il futuro dei bambini che sono nati oggi", riferisce lo scienziato.

Il 21 settembre è la giornata mondiale dell'Alzheimer
Circa 1,5 milioni di persone in Germania soffrono di demenza, la maggior parte di loro ha l'Alzheimer. Numerosi eventi si terranno nella giornata mondiale dell'Alzheimer il 21 settembre per chiarire l'argomento. Ci sono circa 47 milioni di pazienti affetti da demenza in tutto il mondo. E il numero sta aumentando. Secondo il World Alzheimer's Report, ogni 3,2 secondi viene fatta un'altra diagnosi di demenza. La malattia non è ancora stata curabile, ma può essere ritardata con i farmaci nelle prime fasi. La diagnosi precoce è quindi importante. Il giorno dell'azione, che si è svolta il 21 settembre 1994, in tutto il mondo si svolgono varie attività per attirare l'attenzione del pubblico sulla situazione dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie. La Giornata mondiale dell'Alzheimer 2015 di quest'anno ha il motto: "Demenza - Non dimenticarmi!" Le campagne di informazione e partecipazione sono rivolte sia ai malati che ai parenti e hanno lo scopo di aiutare a ridurre i pregiudizi e le incertezze nel trattare con le persone affette da demenza. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Demenza senile: 7 suggerimenti per i famigliari (Agosto 2020).