Notizia

Servizi di riccio: i pazienti sono spesso messi sotto pressione dai medici


Circa un terzo di tutti gli assicurati per legge ha pagato l'anno scorso trattamenti medici supplementari. Gli esperti sanitari criticano che molti di questi cosiddetti servizi sanitari individuali (IGeL) non sono utili. È stata presa una prima valutazione del portale Internet "igel-aerger.de".

Un terzo dell'assicurato ha pagato prestazioni supplementari
Screening del cancro, test per malattie a trasmissione sessuale o terapie come l'agopuntura: nelle pratiche mediche tedesche, vengono offerti numerosi servizi aggiuntivi che devono essere pagati dai pazienti stessi. Secondo uno studio dell'istituto AOK WidO, circa 20 milioni di assicurati avrebbero dovuto pagare per tali servizi sanitari individuali (IGeL) solo lo scorso anno. Ciò corrisponde a circa un terzo di tutti gli assicurati. Per molto tempo, gli esperti hanno criticato non solo che sempre più pazienti pagano per trattamenti aggiuntivi, ma anche che spesso non sono adeguatamente informati sul significato e sul costo delle offerte. Un anno fa, il Consumer Advice Center (VZ) Renania settentrionale-Vestfalia ha lanciato un portale Internet per i reclami sui servizi IGeL. È stata ora effettuata una valutazione iniziale.

I pazienti si sentono sotto pressione
Gerd Billen, Sottosegretario di Stato presso il Ministero federale degli affari dei consumatori e Wolfgang Schuldzinski, Consiglio di amministrazione del Centro di consulenza per i consumatori della Renania settentrionale-Vestfalia, riferiscono in un comunicato stampa che il portale Internet con circa 1.500 denunce è un forum ricercato per i pazienti, che possono pubblicare le loro esperienze con extra a pagamento dopo aver visitato il medico. In sintesi, si può dire che i pazienti si sentono scarsamente informati e sono sotto pressione da parte dei medici per acquistare servizi aggiuntivi. "Le singole esperienze ci forniscono una visione che finora è stata di difficile accesso e forniscono un contributo importante alla discussione sulla qualità delle offerte del" secondo mercato della salute "", ha spiegato Billen.

I ginecologi fanno buoni affari
Nell'elenco dei reclami nel forum Internet "www.igel-ärger.de" si trovano l'esame del glaucoma a pagamento, la diagnosi precoce del tumore della pelle con l'uso costoso di un dermatoscopio e un'ulteriore prevenzione del cancro presso il ginecologo con ultrasuoni pagati. "Gli specialisti odiano più dei medici di medicina generale", ha detto Schuldzinski. Il fatto che i ginecologi in particolare facciano buoni affari con gli extra è stato criticato più volte in passato. In questo contesto, i sostenitori dei pazienti hanno consigliato ai pazienti di contattare preventivamente il ginecologo per scoprire esattamente cosa verrà fatto durante un esame e quali benefici può avere l'esame.

Nonostante la mancanza di consenso ha chiesto di effettuare il checkout
"Di norma, le offerte non sono soggette ad alcun controllo di qualità o controllo di sicurezza prima che raggiungano il mercato e il paziente - i vantaggi dei servizi sono spesso controversi. È quindi importante che i consumatori possano ottenere informazioni in modo indipendente ", ha affermato Billen. Schuldzinski ha spiegato: "Le voci nel forum sui reclami mostrano chiaramente che le regole del Patient Rights Act spesso non sono rispettate nella pratica." Di conseguenza, nove pazienti su dieci hanno riferito di sentirsi obbligati a dire di sì all'assistenza sanitaria individuale. E un terzo dei dichiaranti ha indicato che il trattamento ha avuto luogo solo dopo l'approvazione di un IGeL. Quasi il 40% si è lamentato del fatto che, nonostante la mancanza di consenso scritto, gli è stato chiesto di pagare dopo il trattamento e in più di ogni secondo reclamo è stata criticata la mancanza di informazioni sulle alternative di trattamento gratuito delle compagnie di assicurazione sanitaria. Ogni quinto paziente dovrebbe già contrassegnare e firmare il proprio consenso o il rifiuto di un servizio IGeL su un modulo nell'anticamera.

“L'uso di tali esenzioni è solo uno strumento di pressione psicologica privo di qualsiasi base legale. Tali forme sono insensate e dovrebbero essere bandite dall'ufficio del medico ", ha detto Schuldzinski. Oftalmologi e ginecologi hanno prestazioni particolarmente scarse nella valutazione. Secondo le informazioni, il Centro di consulenza per i consumatori del Nord Reno-Westfalia ha segnalato con successo violazioni accertate dovute a reclami nei forum. "Ora si tratta di rafforzare i diritti dei pazienti e di utilizzare i risultati per migliorare le relazioni commerciali tra pazienti e medici nel mercato sanitario".

Educare su benefici e rischi
Dalla misurazione della pressione intraoculare alla prevenzione del cancro, oltre alla pulizia professionale dei denti, vengono offerti numerosi servizi sanitari individuali che promettono ai pazienti cure moderne e ottimali, ma con vantaggi medici controversi. Solo in alcuni casi i costi sono coperti dalle compagnie di assicurazione malattia obbligatorie. I medici possono decidere liberamente quali trattamenti medici aggiuntivi offrono oltre ai benefici dell'assicurazione sanitaria obbligatoria e con quale frequenza offrono tali extra a pagamento. "È essenziale per la conformità con la tutela dei consumatori che pazienti e medici si incontrano a livello degli occhi anche in una relazione d'affari medica", ha affermato Billen. Qui, il Patient Rights Act fornisce regole chiare: i medici sono tenuti a informare i pazienti in una conversazione personale sui benefici e i rischi del trattamento di conforto e ad elencare i costi per iscritto. Inoltre, il servizio aggiuntivo deve essere concordato contrattualmente prima dell'inizio del trattamento e fatturato al paziente sulla base del programma delle spese mediche. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Ferdinando Imposimato racconta i retroscena del caso Moro (Agosto 2020).