Nascondi AdSense

Circa il 10% degli adulti ha subito abusi sessuali da bambini


Studio: l'8,5% dei giovani tedeschi è stato abusato da bambini

Troppo spesso c'è ancora silenzio su questo: l'abuso di minori distrugge le vite. La maggior parte delle vittime sopravvissute sono traumatizzate a vita. È difficile dire quante persone siano realmente colpite, poiché solo poche si rivelano. Secondo uno studio, circa l'8,5% dei giovani adulti di oggi ha avuto esperienze di abuso da bambini. Ma si può presumere che esista un numero "immenso" di casi non segnalati.

L'8,5 per cento ha dovuto subire abusi
Alcuni mesi fa, psichiatri infantili e adolescenti si sono rivolti al pubblico e hanno avvertito che la depressione nei bambini è sottovalutata. Come hanno sottolineato gli esperti, le esperienze traumatiche come l'abuso sessuale sono tra i principali rischi di disturbi mentali. Sfortunatamente, l'abuso dei bambini è ancora troppo spesso silenzioso.

Dal momento che solo poche vittime si rivelano, non è chiaro quante persone siano realmente colpite. Secondo uno studio ora pubblicato, circa l'8,5% dei giovani adulti è stato abusato da bambino.

Abuso all'età di nove anni e mezzo
Il progetto di ricerca "MiKADO" dell'Università di Ratisbona è giunto a questa conclusione. "MiKADO" sta per "Abuso di bambini: eziologia, campo oscuro, vittima". I ricercatori hanno ora pubblicato un riepilogo dei loro risultati. In base a ciò, le persone colpite hanno subito il primo abuso all'età di 9,5 anni. Con l'11,5 percento, le donne hanno riportato violenze sessuali su minori molto più frequentemente degli uomini (5,1 percento). Tuttavia, il campo oscuro è "immenso", come riferiscono gli scienziati.

Con e senza contatto fisico
Nel loro lavoro, i ricercatori hanno aderito alla definizione legale del termine "abuso di minori", che si concentra principalmente sul divario di età. Il project manager, Dr. Dipl. Psych. Janina Neutze spiega: "L'abuso sessuale di minori è stato considerato un'esperienza sessuale di età inferiore ai 14 anni con una persona che aveva almeno cinque anni e almeno 14 anni." Lo psicologo ha continuato: "Esperienze sessuali prima del sedicesimo Compleanno, che è stato giudicato spiacevole e stressante. “La violenza verbale è stata esclusa dalla sua indagine. Secondo le informazioni, gli scienziati distinguono tra abuso con contatto fisico e senza contatto fisico, cioè esibizionismo e masturbazione di fronte ai bambini o incoraggiandoli a toccare se stessi sui genitali.

Le persone colpite rimangono spesso in silenzio per la vergogna
Nella maggior parte dei casi, i bambini e le persone colpite rimangono in silenzio, principalmente per vergogna. Solo circa ogni terzo caso è stato segnalato a qualcun altro. Secondo lo studio, solo l'uno per cento dei casi è noto alle autorità investigative o agli uffici di assistenza per i giovani. Un totale di circa 28.000 adulti e oltre 2.000 bambini e adolescenti hanno preso parte agli studi. Negli ultimi tre anni e mezzo, oltre all'Università di Ratisbona, hanno partecipato al progetto globale medici e psicologi di Amburgo, Bonn, Dresda, Ulm e Finlandia, nonché varie associazioni per la protezione delle vittime.

Esperienze sessuali online stressanti
Sono stati anche esaminati casi relativi a Internet. Inoltre, il sei percento delle ragazze intervistate e il due percento dei ragazzi ha riferito di aver avuto almeno un'esperienza sessuale online stressante nell'ultimo anno. Ciò include conversazioni su questioni sessuali, sesso online davanti alla telecamera, ricezione di immagini pornografiche e invio di foto sessuali. Pochi adolescenti hanno interrotto il contatto online quando è emersa una questione sessuale o è stato richiesto un atto sessuale (14 percento). Quasi un quarto ha persino incontrato conoscenti online. Il due percento di loro ha vissuto questi incontri come stressanti e il 2,5 percento ha riferito di atti sessuali durante gli incontri. Le ragazze più giovani e meno istruite erano più a rischio di esperienze sessuali online stressanti rispetto ai ragazzi, specialmente con uomini più anziani.

Più suscettibile alle malattie mentali
È stato dimostrato che i bambini e gli adolescenti colpiti, identificati dal sistema di aiuto, hanno mostrato chiari sintomi di stress. In base a ciò, il 60 percento ha soddisfatto i criteri di un disturbo mentale, in particolare disturbi del comportamento sociale, ADHD (deficit di attenzione e disturbo dell'iperattività), disturbo post traumatico da stress e depressione. Molti non si sono rivelati, se non del tutto, dopo un anno al più presto, e molte delle persone colpite non hanno cercato aiuto terapeutico. Anni fa, gli scienziati statunitensi hanno riferito che il danno cerebrale infantile era rilevabile e potrebbe essere la ragione per cui le vittime sono più inclini a malattie mentali.

Migliore protezione contro la violenza sessuale
I ricercatori dello studio "MiKADO" hanno anche esaminato l'interesse sessuale comune nei bambini nella popolazione. In base a ciò, il 4,4 per cento degli uomini ha riferito di avere fantasie sessuali con bambini e l'1,4 per cento ha dichiarato di aver abusato di un bambino di età inferiore ai dodici anni. Tuttavia, si dice che il campo oscuro dei pedofili sia "ampio". Secondo lo studio, meno di uno su 1.000 uomini probabilmente soddisfa i criteri diagnostici per la pedofilia. Il governo federale ha finanziato il progetto di tre anni e mezzo con circa 2,5 milioni di euro. Secondo i ricercatori, i risultati potrebbero anche fornire approcci per lo sviluppo di misure concrete per proteggere meglio i bambini e gli adolescenti dalla violenza sessuale. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Modern Classics Summarized: Stranger In A Strange Land (Agosto 2020).