Notizia

Studio di ricerca attuale: i prodotti lattiero-caseari hanno effetti anti-infiammatori


Benefici per le persone obese: i latticini hanno un effetto antinfiammatorio
La questione se il latte sia sano o dannoso è stata per anni un argomento caldo tra gli esperti. Un nuovo studio certifica che i prodotti lattiero-caseari hanno effetti positivi sull'organismo. Hanno quindi un effetto leggermente antinfiammatorio.

Il latte è sano o malsano?
Dopo che il latte è stato a lungo considerato un alimento sano, negli ultimi anni sono emersi studi che indicano che il latte può promuovere malattie come l'asma o il diabete. Altri studi, tuttavia, sono giunti alla conclusione: il latte è sano.

La disputa sul fatto che il cibo sia più raccomandabile o debba essere scoraggiato può anche essere alimentata da un nuovo studio condotto da un team internazionale di scienziati. Lo studio, condotto dall'istituto svizzero di ricerca agricola Agroscope, giunge alla conclusione che i prodotti lattiero-caseari hanno un effetto leggermente anti-infiammatorio.

Risolto con pregiudizi comuni
Come scrive Agroscope in un comunicato stampa, in particolare le persone con un metabolismo compromesso, come le persone in sovrappeso, potrebbero beneficiare di tali alimenti. Al contrario, i prodotti lattiero-caseari hanno avuto un effetto infiammatorio sui soggetti allergici al latte. Secondo le loro stesse dichiarazioni, gli scienziati confutano il comune "pregiudizio che i prodotti lattiero-caseari promuovono i processi infiammatori e quindi le malattie croniche non trasmissibili e danneggiano la salute". Secondo Agroscope, l'influenza dei latticini sul sistema immunitario e sulle reazioni infiammatorie nel corpo umano è stata studiata molte volte in passato. Finora non è stato fornito alcun riassunto critico dei risultati "a causa di studi incoerenti e della mancanza di un metodo di valutazione adeguato".

Oltre 50 studi valutati
Pertanto, l'obiettivo del lavoro era quello di ottenere una panoramica degli studi esistenti. Per questo, 52 studi sono stati nuovamente valutati. I ricercatori hanno recentemente pubblicato i loro risultati sulla rivista scientifica Critical Review in Food Science and Nutrition. Poiché non esiste un metodo che consenta di confrontare e valutare correttamente i risultati di un panorama di studio molto diverso, gli autori hanno deciso di sviluppare un cosiddetto punteggio di infiammazione. Questo metodo di valutazione infine - se non si soffre di un'allergia al latte - ha un'influenza leggermente antinfiammatoria dei prodotti lattiero-caseari. In particolare, secondo i ricercatori, le persone con un metabolismo limitato potrebbero beneficiare di questo gruppo alimentare.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Medicina da Mangiare - Intervista Professor Berrino (Agosto 2020).