Notizia

Obesità: più grasso, più le persone si sentono discriminate


Onere gravoso: le persone obese si sentono discriminate
Maggiore è il sovrappeso, più le persone si sentono discriminate. Questo è il risultato di un nuovo studio di Lipsia. I ricercatori hanno quindi confermato gli studi degli Stati Uniti e del Regno Unito in merito alla discriminazione legata al peso anche in Germania. Le donne sono particolarmente colpite.

Obesità con conseguenze fisiche e psicologiche
L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha recentemente ammonito che gli europei stanno diventando più grassi. Di conseguenza, sempre più persone nei paesi europei soffrono di obesità o addirittura di obesità. Una "crisi sovrappeso di proporzioni enormi" è minacciosa nella regione fino al 2030. Le persone colpite non devono solo lottare con le conseguenze fisiche. L'obesità provoca anche malattie mentali, come riportato dai ricercatori del Centro di ricerca e terapia integrata (IFB) dell'Università di Lipsia all'inizio di quest'anno. Gli scienziati dell'IFB hanno ora indagato su un fenomeno a cui hanno già sottolineato studi dagli Stati Uniti e dal Regno Unito: questi sono arrivati ​​alla conclusione che le persone in sovrappeso sono discriminate nel mercato del lavoro e delle abitazioni. I ricercatori tedeschi hanno ora scoperto che molte persone con obesità in Germania hanno subito discriminazioni.

La discriminazione non è un fenomeno isolato
Gli scienziati, che hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista specializzata "International Journal of Obesity", riportano in un comunicato stampa che maggiore è l'eccesso di peso, più subiscono discriminazioni. Mentre il 5,6% dei 3.000 intervistati afferma di essere in sovrappeso, è dal 10 al 18% per l'obesità da lieve a moderata e quasi il 40% per l'obesità grave. Secondo i dati, i dati si basano sull'autovalutazione dei partecipanti al sondaggio quando gli è stato chiesto se hanno mai avuto uno svantaggio a causa del loro peso corporeo. Il capo del gruppo di ricerca IFB "Stigmatization in Obesity", Dr. Claudia Luck-Sikorski, ha sottolineato che “per la prima volta, l'entità della discriminazione basata sul peso in Germania è diventata chiara in questo studio. Quindi non è solo un singolo fenomeno, ma colpisce principalmente le donne con un peso maggiore. Mentre il 7,6 percento degli uomini con obesità riferisce discriminazioni legate al peso, questa cifra è molto più alta per le donne al 20,6 percento. "

Definisci l'obesità come una malattia
Secondo gli esperti, è necessaria un'azione legale. Il prerequisito sarebbe definire l'obesità come una malattia grave. L'OMS l'ha riconosciuta come una malattia cronica dal 2000. In Germania, l'Associazione medica tedesca definisce l'obesità solo come un fattore di rischio per altre malattie. Il team di Lipsia ha collaborato con la facoltà di giurisprudenza dell'Università di Copenaghen. La prof.ssa Mette Hartlev, scienziata legale danese, ha dichiarato: “La discriminazione è lo svantaggio di un gruppo di persone con determinate caratteristiche. Questi includono, ad esempio, origine, genere, orientamento sessuale, età o disabilità. L'attuale studio ora mostra che anche l'obesità fa parte della Germania. Simile agli sforzi per raggiungere la parità legale tra uomini e donne, disabili e non disabili, oggi dovremmo pensare alle norme legali per le persone obese ".

Lo stigma porta alla discriminazione
La discussione su questo è già stata innescata in Danimarca dal caso di un lavoratore obeso di asilo nido. L'uomo che si occupava dei bambini fu licenziato dopo 15 anni di servizio. Dal momento che lo percepiva come una discriminazione basata sul suo sovrappeso, si è lamentato. Il tribunale danese ha presentato ricorso alla Corte di giustizia europea (CGE). Poiché non vi è alcun divieto di discriminazione basata sulla grave obesità nel diritto dell'UE, è necessario verificare in singoli casi se la professione è compromessa. In singoli casi, l'obesità forte può essere riconosciuta come una disabilità, secondo la CGCE. In tal caso, si applica la direttiva UE sulla parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro. “Casi come quelli in Danimarca si verificano anche in Germania. Ma sono solo la punta dell'iceberg ”, ha detto Luck-Sikorski. “Il problema di fondo è l'opinione negativa e l'atteggiamento negativo nei confronti delle persone con obesità. Questo stigma alla fine porta alla discriminazione. La nostra ricerca mira a comprendere meglio questi fenomeni e sviluppare contromisure. Ma vediamo anche il legislatore come un dovere. "(Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: DIETA E ALLENAMENTO PER CHI È SOVRAPPESO E OBESO? COSA FARE? (Agosto 2020).