Nascondi AdSense

Secondo l'ultimo studio, Truvada può proteggere dall'infezione da HIV


Nuovo studio: il farmaco protegge dall'infezione da HIV
Un nuovo studio dagli Stati Uniti mostra che il farmaco Truvada, approvato tre anni fa, può proteggere dalle infezioni da HIV. Tuttavia, circa la metà dei partecipanti è stata infettata da un'altra malattia a trasmissione sessuale. Il farmaco è stato criticato per anni.

Proteggi le persone vulnerabili dall'HIV
Circa tre anni fa, negli Stati Uniti è stata approvata una pillola per proteggere dall'HIV e dall'AIDS. La pillola di prevenzione di Truvada è rimasta controversa anche dopo l'approvazione. Gli esperti hanno criticato il fatto che gli utenti potrebbero pesarsi in una sicurezza errata durante l'assunzione di tali medicinali. I medici hanno anche espresso preoccupazione per il fatto che il virus HI potrebbe sviluppare resistenza a Truvada. È probabile che le critiche continuino, anche se un nuovo studio dimostra che Truvada può proteggere le persone particolarmente vulnerabili dall'infezione da HIV.

"Dati molto affidabili"
Come riferito dalla rivista Kaiser Permanente, dipendenti della compagnia di assicurazione sanitaria privata, sulla rivista "Clinical Infectious Diseases", nessuno dei 657 partecipanti allo studio che aveva assunto il prodotto da almeno due anni aveva sviluppato l'AIDS. Secondo un rapporto dell'agenzia di stampa della dpa, l'epidemiologo Jonathan Volk, che ha guidato l'indagine, ha dichiarato: "Questi sono dati molto affidabili", ha continuato: "Questo ci mostra che i farmaci funzionano anche in gruppi ad alto rischio".

Animato per rinunciare al "sesso sicuro"
L'anno scorso, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno pubblicato una raccomandazione formale per Truvada per prevenire l'HIV e l'AIDS per alcuni gruppi a rischio. In base a ciò, le persone che hanno un partner con infezione da HIV o che condividono materiali per l'iniezione di droga con altri dovrebbero prendere la pillola anti-AIDS. Anche allora, gli scettici hanno criticato il fatto che i mezzi per fare a meno del "sesso sicuro" si animano e quindi aprono la porta ad altre malattie a trasmissione sessuale. E anche questo sembra essere stato dimostrato nello studio.

Aumentano le infezioni con altre malattie veneree
Secondo un rapporto del New York Times, i partecipanti allo studio erano quasi esclusivamente uomini omosessuali che avrebbero usato il preservativo meno spesso a causa dell'assunzione di Truvada. Sebbene non vi sia stata infezione da HIV in questo gruppo, sono aumentate le infezioni con altre malattie a trasmissione sessuale. Come riportato dal giornale, l'84 percento dei 657 soggetti ha affermato di aver cambiato partner sessuale. Circa la metà di essi è stata infettata da malattie veneree durante il periodo dell'esame.

Le medicine costano circa 15.000 euro all'anno
Un altro problema che gli esperti stavano già affrontando quando è stato approvato il controverso farmaco per l'HIV è il prezzo. Negli Stati Uniti, una dose mensile di oltre $ 1.400 è l'equivalente di circa $ 1.250. Inoltre, gli sforzi della comunità internazionale nella lotta contro l'AIDS negli ultimi anni hanno avuto un effetto anche senza tali preparativi. Alcuni mesi fa, le Nazioni Unite hanno annunciato un'inversione di tendenza e hanno riferito di oltre il 40 percento in meno di decessi per HIV in tutto il mondo. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha dichiarato che, quando saranno rilasciate le nuove figure, il prossimo passo deve essere l'obiettivo "ambizioso ma realistico" di porre fine all'epidemia entro il 2030. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Wolf Blitzer talks to a doctor about Truvada, a new HIV prevention drug (Agosto 2020).