Notizia

Le compagnie di assicurazione sanitaria mostrano meno 500 milioni di euro: arrivano contributi aggiuntivi


Le compagnie di assicurazione sanitaria presentano elevati deficit nella prima metà dell'anno
Le compagnie di assicurazione sanitaria obbligatorie in Germania hanno registrato un deficit di quasi mezzo miliardo di euro nella prima metà dell'anno. Tuttavia, secondo il Ministero della Salute, la situazione finanziaria è "stabile". Ciononostante, sono previsti presto contributi crescenti da parte delle compagnie di assicurazione malattia.

"Riserve di oltre 15 miliardi di euro"
Nella prima metà del 2015, le compagnie assicurative sanitarie hanno riportato un disavanzo di 490 milioni di euro, secondo un rapporto dell'agenzia di stampa dpa. Tuttavia, la situazione non è drammatica. Il ministro federale della sanità Hermann Gröhe (CDU) ha dichiarato: "Con riserve di oltre 15 miliardi di euro, la situazione finanziaria delle compagnie di assicurazione malattia obbligatorie rimane stabile". . Secondo il ministero, il disavanzo deriva dal fatto che molti assicuratori sanitari hanno chiesto ai loro assicurati di versare un contributo aggiuntivo piuttosto basso.

Saranno probabilmente raccolti contributi aggiuntivi
In media, questo era dello 0,83 per cento. Secondo gli esperti, lo 0,9 per cento sarebbe stato necessario. Il contributo in denaro, condiviso equamente tra datore di lavoro e dipendente, è attualmente pari al 14,6 percento del reddito lordo. Nell'ambito della riforma dell'assistenza sanitaria nera e rossa, i fondi di assicurazione sanitaria sono stati in grado di richiedere un contributo aggiuntivo dai loro membri. I contributi dell'assicurazione sanitaria obbligatoria sono previsti da molto tempo. Un aumento del tasso di contribuzione aggiuntivo medio da 0,2 a 0,3 punti di contribuzione per la prossima svolta dell'anno è stato ora descritto come realistico dall'organizzazione ombrello nazionale.

Aumento della spesa per droga
Si dice che l'assicurazione sanitaria abbia attualmente un cuscino totale di 23,8 miliardi di euro, con una riserva del fondo sanitario pari a 8,6 miliardi di euro. Ma nonostante le casse ben riempite, c'è il rischio che aumentino i contributi aggiuntivi. Uno dei motivi è l'aumento dei costi sanitari. Ad esempio, la spesa farmaceutica è aumentata notevolmente nel 2015. I farmaci recentemente approvati per l'epatite C svolgono un ruolo qui. L'epatite cronica C può essere trattata meglio con questi in futuro, ma secondo gli esperti, i costi per tale terapia sono fino a 60.000 euro.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Tutto sui contributi a fondo perduto del Decreto Rilancio (Agosto 2020).