Notizia

Oggi i malati di cancro non si prendono cura di meglio di quanto non fossero dieci anni fa


Congresso europeo sul dolore: l'assistenza ai malati di cancro non è migliorata
Poco è cambiato nella situazione dei malati di cancro negli ultimi dieci anni. Lo dimostra un nuovo studio presentato all'European Pain Congress di Vienna. Nonostante le grandi speranze dovute ai nuovi metodi di trattamento, altrettanti malati soffrono ancora di dolore come allora.

Poco è cambiato per i malati di cancro
Nonostante i grandi sforzi e i nuovi metodi di trattamento, negli ultimi dieci anni non è cambiato molto che il dolore tra i malati di cancro è diffuso. Circa la metà delle persone colpite soffre di dolore, con oltre un terzo sensazione è da moderata a grave. Questo è il risultato di uno studio presentato sabato all'European Pain Congress di Vienna, in Austria. Come riportato dall'agenzia di stampa APA, il risultato che fa riflettere proviene da una meta-analisi per la quale sono stati valutati numerosi studi scientifici esistenti.

Un sacco di tempo e denaro è investito nella ricerca
Per decenni, un'enorme quantità di risorse umane e denaro è stata destinata a una migliore ricerca sul cancro. Grandi progressi sono stati compiuti in alcune aree. Ad esempio, alcuni tipi di tumore, come il cancro al seno o al colon, possono ora essere meglio trattati o riconosciuti in precedenza. Ma la ricerca continua senza sosta. I risultati dello studio di scienziati in Brasile e Gran Bretagna stanno attualmente suscitando grandi aspettative. I ricercatori hanno scoperto che un certo veleno di vespa distrugge le cellule tumorali e potrebbe essere in grado di curare il cancro in futuro.

Nuovi metodi di trattamento hanno suscitato aspettative
Molta attenzione è stata anche dedicata alla questione di come gestire meglio il dolore dei malati di cancro negli ultimi dieci anni. Inoltre, i numerosi metodi di trattamento sviluppati nell'ultimo decennio hanno suscitato grandi aspettative. Tuttavia, i risultati di un gruppo di ricerca di Maastricht sono piuttosto preoccupanti. "Poco è cambiato nella situazione delle persone colpite. Oggi, meno dieci malati di cancro soffrono di dolore rispetto a dieci anni fa ", ha affermato l'autore dello studio Marieke van den Beuken-van Everdingen.

Le innovazioni non hanno alleviato la sofferenza
Un gruppo di ricerca del Maastrich University Hospital (Paesi Bassi) aveva già esaminato dieci anni fa la misura in cui il dolore è comune tra i malati di cancro. In una recente analisi della letteratura, sono state valutate 122 opere selezionate degli anni tra il 2005 e il 2014. I valori medi attuali sono stati confrontati con quelli di dieci anni fa. Van den Beuken-van Everdingen si è rammaricato che gli sforzi e le innovazioni non sembrano aver alleviato la sofferenza dei pazienti. Dieci anni fa, il 33 percento dei pazienti soffriva di dolore dopo il trattamento del tumore, secondo i risultati attuali, era quasi il 38 percento.

Leggero miglioramento durante il trattamento
È positivo che la situazione sia leggermente migliorata durante il trattamento. Mentre il 59 percento ha avuto dolore 10 anni fa durante il trattamento, ora è il 55 percento. Secondo i dati attuali, circa i due terzi dei pazienti che si trovano nella fase avanzata, metastatica o terminale della loro malattia sono tormentati dal dolore; dieci anni fa, il 64% era appena diverso. Negli studi in cui sono state analizzate tutte le fasi della malattia, gli scienziati sono giunti alla conclusione che il dolore continua a manifestarsi in ogni secondo malato di cancro; in più di un terzo, questo è da moderato a grave. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: La nutrizione durante il trattamento oncologico (Agosto 2020).