Notizia

Oltre 30 naturopati sbalorditivi trattati per eccesso di droga


Aquarust “: l'avvelenamento di massa con farmaci innesca un uso su larga scala
Delusioni, crampi, dolore: quasi 30 persone hanno dovuto essere curate da soccorritori dopo un eccesso di droga. I reclami sono stati innescati prendendo la sostanza proibita "Aquarust". I pazienti erano omeopati e naturopati.

Circa 30 feriti dopo aver assunto droghe
A Handeloh, nella Bassa Sassonia, quasi 30 feriti dovevano essere curati dal punto di vista medico dopo un avvelenamento di venerdì. Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa dpa, la polizia ha ora avviato un procedimento penale contro le persone coinvolte. Un portavoce della polizia ha dichiarato che le 29 persone sono state accusate di aver preso allucinogeni, ferendosi e provocando un'operazione di salvataggio su larga scala. Secondo le informazioni, il farmaco era il "2C-E", che è stato vietato in Germania dalla fine del 2014. Nei circoli delle scene è anche noto come "Aquarust". Non ci sono prove che le persone colpite siano state costrette a prendere il farmaco.

I pazienti erano omeopati e naturopati
Secondo la Dpa, oltre 150 soccorritori sono stati schierati venerdì per portare omeopati e naturopati che si imbattono in un centro conferenze negli ospedali di età compresa tra 25 e 55 anni. La polizia inizialmente ha parlato di oltre 30 feriti. Un portavoce dei vigili del fuoco ha affermato che i malati soffrivano di delusioni, crampi, dolore, mancanza di respiro e battito cardiaco accelerato. Quando arrivarono i servizi di emergenza, non rispondevano molto. Tuttavia, nessuno era in pericolo di vita. Tuttavia, il "Norddeutsche Rundfunk" riporta sul suo portale Internet che a volte una persona era in pericolo mortale, ma che ora tutti i feriti sono "oltre la montagna".

Farmaci per malattie mentali
All'inizio non era chiaro il motivo per cui le persone avevano preso le droghe. "Certamente non sapevano esattamente cosa stavano consumando", ha detto il portavoce dei vigili del fuoco Matthias Köhlbrandt a "NDR.de". Non si può escludere che le persone colpite abbiano sperimentato la droga. Secondo gli esperti, i farmaci - nonostante tutti i potenziali rischi per la salute - non dovrebbero in linea di principio essere "demonizzati". Solo recentemente gli scienziati tedeschi hanno riferito che alcuni dei cosiddetti farmaci per feste possono aiutare contro la depressione e l'ansia. Ad esempio, la ketamina è stata certificata in vari studi per avere un ottimo effetto nel trattamento delle malattie mentali. Non bisogna dimenticare che le droghe legali fanno molto più danno di quelle illegali. Il German Center for Addiction Issues (DHS) lo ha sottolineato nel suo attuale annuario. Sebbene il numero di morti per droghe illegali sia aumentato di nuovo lo scorso anno, l'alcool e il tabacco continuano a rappresentare il rischio maggiore. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: I tossici di Mestre e leroina gialla - Nemo - Nessuno escluso 12102017 (Agosto 2020).