Notizia

Allergia WLAN: la donna ha ottenuto un risarcimento per il dolore dovuto alle radiazioni wifi


Un tribunale in Francia ha concesso a una donna di 39 anni il diritto di ottenere il sostegno statale per la presunta risposta alle radiazioni WiFi con sintomi di malattia. Tra i medici è controverso se i dispositivi elettronici e le loro radiazioni possano causare problemi di salute.

La donna francese soffre di ipersensibilità elettromagnetica
Un tribunale di Tolosa, in Francia, ha fornito sostegno governativo a una donna di 39 anni che si dice sia sensibile alle radiazioni cellulari e WiFi. Secondo vari resoconti dei media, l'ex produttore radiofonico Marine Richard ha affermato di soffrire di ipersensibilità elettromagnetica (EHS). La donna francese manifesta sintomi come emicrania, nausea e affaticamento. A causa dei sintomi, la richiedente lasciò la sua residenza a Marsiglia cinque anni fa e da allora ha vissuto in una remota regione di montagna senza elettricità.

La corte concede l'aiuto finanziario del richiedente
Il tribunale ha classificato Marine Richard con una disabilità dell'85% come incapace di lavorare e le ha concesso un'indennità mensile di 680 euro. I giudici hanno riconosciuto che i reclami hanno effettivamente impedito alla donna di esercitare una professione. Tuttavia, non hanno accettato l '"allergia WLAN" come malattia. La querelante ha comunque parlato di una "svolta" e il suo avvocato ha dichiarato di aver visto la sentenza come un precedente per altre vittime.

Non è una malattia riconosciuta
EHS, noto anche come elettrosensibilità, non è una malattia riconosciuta in Francia o Germania. Tuttavia, sempre più persone si lamentano dell'influenza dei dispositivi elettronici e delle loro radiazioni sulla loro salute. I malati affermano di soffrire di sintomi come mal di testa, disturbi del sonno, nausea o battito cardiaco accelerato. Il cosiddetto "effetto nocebo" potrebbe svolgere un ruolo importante qui, in cui la paura porta a vere lamentele. Durante un soggiorno di ricerca in Inghilterra alcuni anni fa, alcuni scienziati tedeschi hanno scoperto in uno studio che i resoconti dei media sui rischi per la salute dei telefoni cellulari o delle radiazioni WLAN sono sufficienti per innescare i sintomi della malattia in alcune persone.

Controverso tra gli esperti di salute
È controverso tra gli esperti se tali radiazioni possano danneggiare la salute. Anche l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha avvertito in passato delle radiazioni elettromagnetiche ad alta frequenza utilizzate nelle comunicazioni mobili. Tuttavia, lo scorso anno il Consiglio sanitario olandese ha riferito di uno studio che non rileva tale rischio per i telefoni cellulari. D'altra parte, i ricercatori tedeschi hanno scoperto in uno studio con topi che le radiazioni dei telefoni cellulari promuovono la crescita del cancro. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 8 marzo: auguri a tutte le donne e non solo.. (Agosto 2020).