Notizia

Vaccini contro l'influenza suina: innescano 53 volte la narcolessia per malattia del sonno in Germania


La vaccinazione contro l'influenza suina potrebbe aver causato la narcolessia in oltre 50 persone in Germania
Dopo che il virus dell'influenza suina H1N1 ha iniziato a diffondersi rapidamente dal Messico nel 2009 e ha scatenato una pandemia, le autorità tedesche hanno anche raccomandato di vaccinare la popolazione contro di essa. In Europa, il vaccino contro l'influenza suina Pandemrix è stato somministrato a quasi 31 milioni di persone durante l'ondata di influenza 2009/2010 - in alcuni casi con gravi conseguenze. A quanto pare, il vaccino potrebbe innescare la rara e incurabile narcolessia della malattia del sonno. Altri vaccini che erano usati all'epoca non sono sospettati di promuovere lo sviluppo della malattia.

Il vaccino contro l'influenza suina potrebbe aver provocato la narcolessia in 27 bambini e adolescenti
In Germania sono stati registrati 53 casi sospetti, come confermato da una risposta del Ministero federale della sanità a una piccola richiesta della fazione di sinistra. In base a ciò, "sono colpiti anche 27 minori, che hanno manifestato sintomi di narcolessia in media circa 160 giorni dopo la vaccinazione contro l'influenza suina con Pandemrix". Gli adulti malati con diagnosi confermate hanno mostrato "i sintomi dopo circa 194 giorni".

Durante l'epidemia di influenza suina nel 2009, non era ancora noto un possibile collegamento tra Pandemrix e lo sviluppo della narcolessia. Anche il pericolo dell'influenza è stato sopravvalutato. "È scandaloso che molte persone a cui sono state diagnosticate le malattie più gravi dalla vaccinazione contro l'influenza suina con il principio attivo Pandemrix non abbiano ancora ricevuto alcun compenso", ha affermato Kathrin Vogler della fazione di sinistra. L'esperto di salute ha fatto riferimento al "diritto al risarcimento per le persone colpite, che esisteva perché le autorità avevano raccomandato la vaccinazione".

La narcolessia è una rara malattia neurologica in cui chi soffre di improvvisi attacchi di sonno, può inaspettatamente perdere la normale tensione muscolare o allucinarsi. La malattia del sonno è spesso riconosciuta in ritardo o per niente. Secondo l'associazione di auto-aiuto Narcolessia Germania, in Germania sono noti circa 4.000 casi, compresi i bambini. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Sono vaccinato contro la polmonite: sono meno esposto al Coronavirus? (Agosto 2020).