Notizia

Rapporto mondiale sull'Alzheimer: un'altra diagnosi di demenza ogni 3,2 secondi


Nuovo rapporto sull'Alzheimer: enorme aumento della demenza
Circa 1,5 milioni di persone in Germania soffrono di demenza, la maggior parte delle quali è affetta da Alzheimer. Quasi 47 milioni di pazienti affetti da demenza vivono in tutto il mondo. Il nuovo Rapporto mondiale sull'Alzheimer ora mostra che il numero di persone colpite sta aumentando notevolmente.

Il numero di pazienti affetti da demenza triplicherà
In media, ogni 3,2 secondi da qualche parte sulla terra, una persona si ammala di demenza. La malattia diffusa si diffonde drammaticamente e porta a un enorme onere finanziario per i sistemi sanitari. Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa dpa, gli scienziati hanno annunciato martedì a Londra, in occasione del lancio del World Alzheimer Report 2015, che il numero di persone colpite triplicherà quasi entro il 2050. Gli esperti hanno invitato il governo e i datori di lavoro a investire di più nella prevenzione.

La maggior parte delle malattie nei paesi più poveri
46,8 milioni di persone con demenza vivono già in tutto il mondo. Secondo il rapporto, saranno 74,1 milioni nel 2030 e 131,5 milioni nel 2050. Circa il 60 percento di loro vive in paesi più poveri. Gli esperti stimano che i costi sociali ed economici siano pari a $ 818 miliardi all'anno. Si dice che il segno di trilioni sarà superato in tre anni. "L'aumento dei costi della demenza rappresenterà una seria sfida per i sistemi sanitari e sociali di tutto il mondo", ha affermato Marc Wortmann, capo dell'organizzazione Alzheimer Disease International (ADI).

L'entità della malattia è stata sottovalutata
Il rapporto ADI è stato in gran parte scritto da ricercatori del King College di Londra. Wortmann ha affermato che i governi di tutto il mondo sono chiamati a fornire migliori condizioni di vita alle persone affette da demenza. Secondo gli scienziati, i costi aumentano in modo significativamente più rapido rispetto al numero di persone colpite. "Ora crediamo di aver sottovalutato l'estensione attuale e futura della malattia nel nostro Rapporto mondiale sull'Alzheimer nel 2009 dal 12 al 13 percento", ha affermato il co-autore Martin Prince del King College.

Le cause esatte della malattia non sono ancora chiare
A livello nazionale ci sono attualmente circa 1,5 milioni di persone che soffrono di demenza. La maggior parte di loro ha l'Alzheimer. La demenza è un termine collettivo per varie malattie che hanno in comune il progressivo declino delle cellule nervose. Di norma, si verificano nelle persone anziane, ma i giovani pazienti affetti da demenza hanno un momento particolarmente difficile, gli esperti hanno recentemente avvertito. Le persone colpite soffrono di capacità mentali, linguistiche e motorie e presto non saranno più in grado di affrontare da sole la vita di tutti i giorni. Mentre le cause esatte della malattia non sono ancora chiare, gli scienziati hanno identificato una serie di fattori che svolgono un ruolo nello sviluppo e nello sviluppo della malattia di Alzheimer. Oltre alla vecchiaia, ciò include una predisposizione genetica, malattie come diabete mellito di tipo 2, sindrome metabolica, stress ossidativo o infiammazione. Inoltre, un recente studio condotto da un team di ricercatori dell'Università della California del Sud a Los Angeles ha scoperto che il consumo di tabacco e alcol può anche aumentare il rischio di demenza. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Come si fa la diagnosi di Alzheimer: dai sintomi agli esami di diagnostica per immagini (Agosto 2020).