Nascondi AdSense

Pillola dopo: sempre più donne hanno usato la contraccezione d'emergenza poiché non avevano prescrizione medica


Successivamente, la domanda di pillola è aumentata in modo significativo
Da quando la prescrizione della pillola del giorno dopo è stata revocata a marzo, la richiesta di tali preparati è salita alle stelle. I farmacisti tedeschi segnalano un aumento delle vendite fino al 60 percento. La mancanza di prescrizione è stata controversa per molto tempo.

Le vendite sono aumentate di quasi il 60 percento
Dopo che il requisito di prescrizione è stato revocato a metà marzo, c'è stata una vera corsa alla pillola in seguito. “I dati sulle vendite di questi prodotti sono aumentati in modo significativo. C'è stato un picco. Ora è stabile a un livello superiore ", ha affermato il presidente dell'Associazione Federale Federale delle Farmacie Tedesche, Friedemann Schmidt, presso l'Agenzia di stampa tedesca. Dal momento del rilascio, le donne possono acquistare il contraccettivo di emergenza immediatamente dopo il sesso non protetto senza prescrizione medica e consiglio di un medico in farmacia. Secondo l'ABDA, le vendite dei preparati sono aumentate del 58% da febbraio a maggio. Mentre a febbraio c'erano ancora ben 38.000 confezioni, a maggio sono state consegnate circa 60.000 scatole. Nel mese di giugno sono stati venduti circa 59.000 pacchi.

Il rilascio della pillola in seguito è stato controverso per molto tempo
Come ha detto Schmidt, l'intenzione del legislatore di rendere la pillola più accessibile come contraccettivo sicuro in un'emergenza in seguito, "prevedibilmente, ha portato ad un aumento della domanda". Ha anche affermato: "Non ci sono stati problemi di sicurezza. “Questo vale anche per le donne e le ragazze più giovani. Secondo lui, è stato confermato che si trattava di una "droga molto sicura". Prima che fosse presa la decisione senza prescrizione medica, gli esperti sanitari avevano avvertito dei potenziali rischi derivanti dal rilascio successivo della pillola. Ad esempio, i ginecologi avevano sottolineato che la consulenza dettagliata necessaria imposta ai farmacisti non poteva essere fornita in una consultazione con i clienti. Secondo gli esperti medici, i preparati intervengono in modo massiccio nell'equilibrio ormonale delle donne. Sono stati segnalati anche vari effetti collaterali come mal di testa, vertigini, dolori al basso ventre, sanguinamento, nausea e vomito. Il farmaco è simile alla tradizionale "pillola anti-bambino", ma le concentrazioni dei principi attivi vengono dosate molte volte più alte.

Il ministro federale della sanità ha cambiato rotta
Come scrive la Dpa, circa il 20 percento delle preparazioni con prescrizioni sono state emesse dall'assicurazione sanitaria obbligatoria (GKV) e l'80 percento con prescrizioni che sono state fatturate tramite un'assicurazione sanitaria privata privata oa proprie spese. Dal rilascio, l'81 percento delle donne è andato in farmacia e ha pagato la pillola, il sei percento utilizza una prescrizione di assicurazione sanitaria obbligatoria e il 13 percento utilizza prescrizioni private. Schmidt ha dichiarato: "Riteniamo di essere sempre stati all'altezza della responsabilità trasferita ai farmacisti dopo l'acquisto della pillola senza prescrizione medica". I ginecologi sono sempre stati coinvolti nello sviluppo di linee guida di consulenza da parte dei farmacisti. "Non dobbiamo essere rimproverati di aver assunto nulla qui in una stretta di mano." Il ministro federale della sanità Hermann Gröhe (CDU) aveva cambiato rotta su questo tema alla fine dello scorso anno dopo un lungo periodo di resistenza dopo che la commissione europea per i medicinali aveva raccomandato che la pillola non fosse prescritta in seguito . (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Laborto ai tempi del Coronavirus - Anna Pompili (Agosto 2020).