Notizia

Studio: personale insufficiente per l'infanzia


Asili nido e asili nido: i bambini non sono ugualmente ben curati ovunque
Secondo un nuovo studio, la qualità dell'assistenza all'infanzia in asili nido, asili nido e scuole materne è aumentata. Tuttavia, ci sono chiare differenze nei diversi stati federali. Lo studio ha inoltre dimostrato che in Germania vi è ancora troppo poco personale di assistenza all'infanzia.

Oneri derivanti da contratti a tempo determinato
Sebbene la qualità dell'assistenza sia aumentata in quasi tutti gli stati federali, nei centri diurni c'è ancora troppo poco personale. Questo è stato il risultato di un nuovo studio della Fondazione Bertelsmann, come riporta l'agenzia di stampa AFP. Allo stesso tempo, i contratti a tempo determinato e la pressione a tempo speciale per i lavoratori a tempo parziale mettono a dura prova gli educatori. Un altro problema potrebbe essere che si verificano spesso guasti del personale. Un recente studio del Techniker Krankenkasse (TK) ha dimostrato che gli insegnanti delle scuole materne sono malati più spesso della media. Ciò è dovuto, tra l'altro, al sovraccarico, ma anche al fatto che sono esposti a molti virus e batteri quando lavorano con i bambini. A causa dell'assenza di colleghi malati, aumentano i problemi di stress e di salute per gli educatori che sono in grado di lavorare.

Le relazioni di cura sono migliorate quasi ovunque
Secondo gli esperti, i risultati dell'attuale "Country Monitor per i sistemi di educazione della prima infanzia" dimostrano la necessità di standard di qualità uniformi a livello nazionale per la custodia dei bambini. Secondo lo studio, vi è attualmente una media di 4,4 bambini diurni a tempo pieno o 9,5 bambini dell'asilo per specialista del centro diurno. Due anni prima, un educatore era responsabile di una media di 4,8 bambini asilo nido o 9,8 bambini dell'asilo. Le relazioni di cura sono migliorate in quasi tutti gli stati federali. Tuttavia, sono state riscontrate notevoli differenze nella qualità delle cure.

Secondo lo studio, i centri diurni del Baden-Württemberg dispongono delle migliori chiavi del personale. In base a ciò, ci sono 3.1 bambini dell'asilo nido e 7,7 bambini dell'asilo nel sud-ovest della Repubblica. Il Baden-Württemberg raggiunge quindi quasi il rapporto di assistenza all'infanzia raccomandato dalla Fondazione Bertelsmann, secondo il quale un insegnante dovrebbe essere responsabile per un massimo di tre minori di tre anni o 7,5 bambini di tre anni. Tuttavia, gli esperti hanno sottolineato che l'attuale rapporto di cura nella vita quotidiana in un centro diurno è comunque meno favorevole della chiave del personale. Questo perché gli educatori hanno trascorso almeno un quarto del loro tempo in discussioni, documentazione e formazione in team e genitori.

Situazione migliore a ovest che a est
Lo studio certifica inoltre che gli stati federali di Amburgo, Renania-Palatinato e Sassonia-Anhalt dispongono di migliori chiavi del personale. Con un rapporto di assistenza all'infanzia da uno a 5,1 tra i bambini di età inferiore ai tre anni, Amburgo rimane il fondo in Occidente nonostante i miglioramenti. La Sassonia (una su 6.5) e la Sassonia-Anhalt (una su 6.4) sono le peggiori. Ad est è generalmente molto peggio. La chiave del personale negli asili nido è una su 6.1 nei nuovi stati federali e una su 3.6 a ovest. Per i gruppi di scuola materna, le chiavi del personale nei paesi occidentali sono anche in media migliori rispetto ai nuovi paesi. La percentuale di bambini al di sotto dei tre anni nei centri diurni a est è considerevolmente più alta del 46,6 per cento rispetto a quella occidentale (22,7 per cento). Il consiglio di amministrazione della Fondazione Bertelsmann, Jörg Dräger, ha dichiarato: "Le chiavi del personale sono lungi dall'essere amiche dei bambini e utili da un punto di vista educativo ovunque, ma la tendenza è positiva".

Non ci sono regole chiare
Per l'attuale monitoraggio del paese, la Fondazione Bertelsmann ha anche analizzato le condizioni strutturali di lavoro nei centri diurni. È stato dimostrato che attualmente non esiste quasi alcuno stato federale che regola chiaramente la durata dell'orario di lavoro riservato ai compiti oltre all'effettivo lavoro pedagogico con i bambini. I lavoratori a tempo pieno di solito possono programmare abbastanza tempo per discussioni, documentazione e formazione su team e genitori, ma lo studio ha rilevato che i lavoratori a tempo parziale sono sotto pressione. Tuttavia, secondo lo studio, il 41 percento del personale dell'asilo lavora meno di 32 ore alla settimana. Secondo le informazioni, anche il 41 percento dei lavoratori qualificati di età inferiore ai 25 anni ha un lavoro temporaneo. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Ogni bambino ferito ha diritto ad essere curato - Luigi Cancrini Biografia in Descrizione (Agosto 2020).