Notizia

Testicoli immacolati: ogni quinto ragazzo ne è affetto


I testicoli non previsti possono portare alla sterilità
I testicoli si sviluppano nel feto nella cavità addominale. Da lì di solito vanno nello scroto. Se ciò non accade o se le gonadi si spostano ancora e ancora, c'è un cosiddetto testicolo non assistito, che colpisce circa ogni quinto ragazzo. Nella maggior parte dei casi, il problema sorge da solo. Tuttavia, i genitori dei ragazzi affetti dovrebbero tenere d'occhio il difetto del testicolo e - se il fenomeno non scompare nel primo anno di vita - agire in anticipo. La malformazione non provoca alcun sintomo, ma se non trattata porta alla sterilità. Inoltre, aumenta il rischio di sviluppare il cancro ai testicoli in età avanzata. Lo sottolinea Uro-GmbH Nordrhein, un'associazione di urologi residenti.

Di solito, i testicoli del ragazzo migrano nello scroto mentre sono ancora nell'utero. In alcuni bambini, le gonadi maschili responsabili della produzione di sperma rimangono nell'addome o nell'inguine. In alcuni bambini, si muovono anche avanti e indietro tra lo scroto e l'inguine e solo un testicolo può essere interessato. La produzione di spermatozoi non può funzionare correttamente all'interno del corpo. "Le temperature sono troppo alte di uno o due gradi per i tessuti che formano i semi", spiega l'urologo Dr. Reinhold Schaefer di Uro-GmbH Nord Reno. "Pertanto, un massimo testicolare dovrebbe al massimo essere risolto all'età di 1 anno, altrimenti sarà difficile per i ragazzi diventare padre in seguito." A peggiorare le cose, i genitali sono spesso ancora un argomento tabù per i genitori. Nel corso degli esami U, viene spesso trascurato anche un testicolo non superato. Ad esempio, perché ci sono testicoli nello scroto al momento dell'esame, ma altrimenti migrano sempre nel corpo. Pertanto i genitori dovrebbero controllarsi regolarmente. "Se i testicoli migrano, aiuta l'urologo a scegliere la terapia giusta se i genitori mantengono un rapporto sulla posizione testicolare", ha aggiunto il Dr. Pastore. I genitori controllano tre volte al giorno se le gonadi si trovano al loro posto.

Insieme all'urologo, viene quindi deciso se e come trattare. Nella maggior parte dei casi, la terapia inizia con la somministrazione ormonale. I ragazzi ottengono ormoni da uno spray nasale che migliora lo sviluppo del tessuto testicolare. In alcuni casi, tale trattamento è sufficiente. In caso contrario, l'operazione è delicata e minimamente invasiva. "L'intervento ha pochi effetti collaterali e porta al successo in quasi tutti i casi", spiega il dott. Questa è una buona notizia per i ragazzi, che difficilmente ricorderanno il trattamento più tardi!

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 5 puntata di Urologia Andrologia 3D - il dolore testicolare (Agosto 2020).