Notizia

L'ecografia dell'anca non è principalmente utilizzata nei neonati


Ecografia dell'anca per diagnosticare la displasia dell'anca nei neonati
Come parte dell'esame U3, ogni bambino ha diritto allo screening dell'ultrasuono dell'anca. Tuttavia, gli esperti sottolineano in anticipo del Congresso tedesco di ortopedia e chirurgia del trauma (DKOU) che l'ecografia dell'anca non viene eseguita in circa 50.000 a 70.000 bambini all'anno. Una malposizione dell'anca nei bambini di solito può essere corretta senza intervento chirurgico indossando una stecca. In età avanzata, tuttavia, il danno all'anca di solito può essere risolto solo con un costoso intervento chirurgico.

L'esame U3 dei neonati include l'ecografia dell'anca
"Alcuni genitori non effettuano esami preventivi, ma alcuni pediatri considerano superfluo anche lo screening dell'anca", viene citato in un messaggio il professor Rüdiger Krauspe, presidente del Congresso DKOU e direttore della Clinica e Policlinico per Ortopedia dell'ospedale universitario di Düsseldorf. Negli anni dal 2006 al 2009, solo l'ecografia dell'anca raccomandata è stata utilizzata nell'esame U3 nell'83-85 percento dei bambini. Inoltre, ogni quarto ultrasuono dell'anca non viene eseguito correttamente.

Nell'Europa centrale, circa il 2-4% dei neonati soffre di displasia dell'anca. In Germania, quasi 700.000 nascite colpiscono fino a 28.000 bambini all'anno. "Nel complesso, possiamo attribuire dal 10 al 15 percento di tutte le operazioni di protesi dell'anca in pazienti con meno di 50 anni alla displasia dell'anca", spiega Krauspe. Se non trattata, la displasia dell'anca può anche portare a complicazioni come una malposizione in cui la testa dell'articolazione fuoriesce dall'acetabolo. I bambini colpiti non possono più allargare correttamente le gambe, avere la schiena cava o una passeggiata. "Se i genitori scoprono questi sintomi, dovrebbero consultare un chirurgo ortopedico", consiglia Krauspe. Se i reclami non vengono trattati, esiste anche il rischio di curvatura spinale.

L'ecografia dell'anca nei neonati può rivelare precocemente disturbi della maturità dell'anca
L'ecografia dell'anca nell'infanzia può identificare precocemente i disturbi della maturazione dell'anca ed è una misura di prevenzione a basso rischio. "Gli studi dimostrano che l'ecografia infantile non è solo economicamente superiore, ma dimezza anche il rischio di un intervento chirurgico", ha affermato il medico.

Se la displasia dell'anca viene diagnosticata precocemente, il trattamento viene solitamente eseguito con un cerotto accovacciato che i bambini devono indossare per 4-6 settimane. Se i genitori lavorano bene, è possibile utilizzare una cosiddetta benda Pavlik o una stecca di flessione per portare l'anca nella posizione corretta.

Poiché un'operazione in cui il bacino deve essere reciso in tre punti normalmente non è necessario se la diagnosi viene effettuata in tempo utilizzando l'ecografia dell'anca, deve essere introdotto un programma di garanzia della qualità, che verrà presentato come parte del DKOU. "Il nostro obiettivo deve quindi essere quello di utilizzare gli ultrasuoni per esaminare tutti i neonati", afferma Krauspe. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: La medicazione del cordone ombelicale (Agosto 2020).