Notizia

I ricercatori dimostrano che il fumo rende lo stomaco significativamente più spesso


Il fumo tende ad aumentare la dimensione della vita
Molti fumatori hanno paura di ingrassare dopo lo svezzamento e quindi si astengono dal cercare di smettere di fumare. Tuttavia, l'ultimo studio condotto da un team internazionale di ricercatori guidato da Naveed Sattar dell'Università di Glasgow mostra che il fumo ha effettivamente maggiori probabilità di essere associato ad un aumento delle dimensioni della vita. Una cessazione del fumo potrebbe anche portare a una ridotta circonferenza addominale. Gli scienziati hanno pubblicato i loro risultati sul British Medical Journal (BMJ).

Sulla base dei dati di 148.731 soggetti di 29 studi precedenti, gli scienziati hanno analizzato le possibili correlazioni tra l'indice di massa corporea, la dimensione della vita e il consumo di tabacco. Hanno scoperto che - contrariamente a quanto ipotizzato da molti fumatori - il consumo di tabacco tendeva ad avere una vita più alta. Una cessazione del fumo potrebbe quindi avere senso anche in relazione a problemi di figura. Tuttavia, gli imminenti problemi di peso non sono adatti come motivo per continuare a usare il tabacco.

Più depositi di grasso nell'addome
L'analisi dei dati provenienti da 66.809 soggetti che non hanno mai fumato, 43.009 ex fumatori e 38.913 attuali consumatori di tabacco hanno mostrato che il consumo di sigarette è chiaramente associato ad un aumento delle dimensioni della vita, secondo gli scienziati. Anche con lo stesso aumento di peso, i fumatori mostrano più depositi di grasso nell'area addominale rispetto ai non fumatori, spiegano Sattar e colleghi. Continuare a fumare nel tentativo di controllare il peso potrebbe alla fine portare allo sviluppo di "obesità centrale" o ad un aumento dei depositi di grasso nell'addome. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: PERCHÉ NON RIESCI A SMETTERE DI FUMARE? #TELOSPIEGO! (Agosto 2020).