Notizia

Ematomi: semplici consigli per rimuovere i lividi


Quando fai sport, a casa o al lavoro: non prestare attenzione una volta e hai un livido. Un piccolo urto sul bordo del tavolo può essere sufficiente. In alcune persone, le parti interessate del corpo diventano particolarmente colorate. I semplici rimedi domestici possono spesso aiutare. Tale lividi (ematoma) è generalmente innocuo, ma a volte è consigliabile una visita dal medico.

Le macchie blu di solito scompaiono rapidamente
Le macchie blu possono derivare da diverse cause. Ad esempio, il livido sgradevole può essere causato da un urto, un colpo, un taglio o un livido. Inoltre, gli ematomi possono derivare da ossa rotte o punture di insetti. La pelle diventa rossa perché uno o più vasi sanguigni nel tessuto sono feriti. Il sangue può quindi scorrere nel tessuto sottocutaneo o accumularsi in una cavità del corpo come l'articolazione. Quando il sangue si coagula, il colore dell'ematoma diventa blu scuro. Man mano che il processo procede, la macchia può diventare ancora più scura e giallo-verde. Di solito scompare dopo due settimane.

A volte i lividi si presentano dopo giorni
"Un ematoma può avere diverse profondità e può anche essere accompagnato da una lesione esterna come una lacerazione della pelle", ha detto il professor Thomas Hilberg della Società tedesca di medicina e prevenzione dello sport all'agenzia di stampa dpa. La velocità con cui la pelle diventa scura dipende dalla profondità della lesione vascolare. Nella maggior parte dei casi, il livido è visibile poco dopo l'infortunio, ma può anche richiedere alcuni giorni. La tavolozza dei colori va dal rosso scuro-blu al verde scuro e dal giallo al marrone. "In genere, le cellule del sangue impiegano da due a tre settimane per rompersi. I cambiamenti di colore mostrano le fasi di questo processo di degrado ", ha spiegato il professor Reiner Hartenstein dell'Associazione professionale degli internisti tedeschi.

Pronto soccorso secondo la "regola PECH"
Più profonda è un'emorragia nel tessuto, meno pronunciati sono questi segni riconoscibili esternamente. Inoltre varia da caso a caso se un ematoma provoca dolore. "Il dolore è innescato da cambiamenti di volume: il tessuto leso e i suoi immediati dintorni si gonfiano e premono sul tendine vicino, un muscolo o un periostio e sui suoi recettori del dolore", afferma Hartenstein. L'esperto consiglia alle persone colpite di agire il più rapidamente possibile. "Il primo soccorso per gli ematomi dopo i dossi è fornito secondo la regola PECH: pausa - ghiaccio - compressione - campo alto."

I rimedi casalinghi possono aiutare
Se si raffredda rapidamente l'area interessata, di solito è possibile prevenire o almeno frenare il gonfiore del tessuto e quindi il gonfiore. Dovrebbe essere garantito che il ghiaccio non venga mai posizionato direttamente sulla pelle, ma che un panno sottile sia sempre posizionato in mezzo. Altrimenti esiste il rischio di danni alla pelle e al freddo. “Inoltre, gli unguenti analgesici possono alleviare il dolore e gli unguenti anti-infiammatori inibiscono l'infiammazione. L'arnica ha anche un effetto analgesico e antinfiammatorio ", ha spiegato il medico. Oltre agli unguenti all'arnica, nella naturopatia vengono utilizzati altri medicinali derivati ​​da piante medicinali come l'unguento alla strega e gli unguenti alla calendula. Inoltre, si è dimostrato efficace il trattamento con alcool, argilla e impacchi di patate e quark.

Alcune persone sono più colpite
L'intensità del livido e l'intensità e la profondità della lesione dipendono anche dalla persona interessata. "Questo perché la struttura del tessuto, ma anche le proprietà di flusso e coagulazione del sangue sono diverse individualmente", ha spiegato Hartenstein. "Si dice che le donne siano più inclini agli ematomi rispetto agli uomini a causa del loro speciale grasso e tessuto connettivo", ha spiegato Hilberg. Inoltre, le persone anziane tendono all'ematoma perché il tessuto adiposo sotto la pelle diminuisce con l'età e la fragilità vascolare aumenta allo stesso tempo. Di norma, i lividi guariscono rapidamente.

Se gli ematomi si verificano più e più volte senza una ragione apparente, un medico dovrebbe chiarire se una malattia grave è la causa degli ematomi. "Queste sono malattie meno comuni del sistema vascolare, ma malattie più comuni del sistema di coagulazione", ha spiegato Hilberg. Le piastrine o la coagulazione del plasma responsabile della coesione delle piastrine possono essere influenzate. I disturbi della coagulazione possono anche essere scatenati da ingredienti attivi come l'acido acetilsalicilico (ASA). Farmaci come il cortisone possono abbattere la struttura della pelle.

Ematomi causati da gravi malattie
L'emofilia (emofilia) e la sindrome di von Willebrand-Juergens sono tra i disturbi innati del sistema di coagulazione. "Soprattutto se noto molti lividi nel mio corpo, per i quali non ho spiegazioni, forse dovrei avere questo chiarimento con il medico", ha raccomandato Petra Rudnick, medico generico presso il Techniker Krankenkasse (TK). Consultare sempre un medico, in particolare per gli ematomi che sono accompagnati da sintomi come forte gonfiore e dolore, cattiva circolazione o alterazioni delle funzioni corporee. Particolare attenzione si applica anche se il disagio si verifica sull'addome, sul torace o sulla testa. Gli ematomi non sono sempre visibili qui, poiché possono verificarsi sanguinamenti all'interno del corpo, che possono essere pericolosi per la vita.

"Con lesioni interne, i sintomi sono spesso molto diversi, a seconda di quale parte del corpo è interessata", ha riferito il medico di medicina generale. In caso di sanguinamento nell'addome, ad esempio, possono verificarsi dolore addominale e problemi circolatori, che in alcuni casi possono essere fatali. In caso di sanguinamento nel cervello, si verificherebbero mal di testa e disturbi neurologici come la paralisi o la coscienza alterata, che potrebbe anche portare alla morte della persona interessata. In caso di sospetto caso, è necessario chiamare immediatamente un medico di emergenza. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Camouflage: come coprire nei, macchie solari, angiomi e lentiggini (Agosto 2020).