Notizia

I medici avvertono di pericolose tendenze magre


I giovani controllano il loro peso ideale nelle sfide rischiose di Internet
Che si tratti di "gap alla coscia" o di "sfida dell'ombelico": anche questa estate si stanno diffondendo numerosi trend di perdita di peso, rivolti principalmente alle ragazze. Kathrin Sevecke della Clinica per la psichiatria infantile e adolescenziale dell'Università di Innsbruck mette fortemente in guardia contro articoli e video pericolosi su canali come YouTube. Perché questi potrebbero portare a disturbi alimentari, che solo in Austria colpiscono circa il tre percento degli undici e diciassettenni.

La fame inizia spesso in primavera
Giusto in tempo per la stagione estiva, il panorama dei media è invaso da innumerevoli rapporti sul tema della "perdita di peso" ogni anno. I giovani in particolare si sentono rapidamente sotto pressione e turbati quando vengono trasmessi ideali di bellezza completamente distorti come la "figura perfetta del bikini". Di conseguenza, la fame inizia spesso già in primavera, con casi acuti in aumento alla fine dell'estate, ha spiegato Kathrin Sevecke, secondo un messaggio dell'agenzia di stampa APA in una conferenza stampa all'inizio di questa settimana.

Questa estate, tendenze come "Spacco alla coscia" è l'ordine del giorno, con l'obiettivo di creare uno spazio il più ampio possibile tra le cosce interne quando le gambe sono chiuse. Un altro ideale discutibile è suggerito dalla cosiddetta "Belly Button Challenge". Qui il braccio deve essere avvolto dietro la schiena e l'ombelico viene toccato con la mano davanti. Se non riesci a farlo, dovresti essere troppo grasso, un messaggio pericoloso e senza senso. Ma sempre più ragazze vogliono "appartenere" e presentare il presunto successo su Instagram, Facebook e Co.

La "Sfida alla clavicola", che di solito è molto sottile, pone un altro compito per le ragazze. Qui, quante più monete possibili dovrebbero essere impilate sulla clavicola incombente, con i seguaci che seguono una semplice formula: più monete, più sottile e più attraente è qualcuno.

Tre persone su cento soffrono di disturbi alimentari
"Tutte queste tendenze discutibili hanno in comune di poter favorire, intensificare o innescare disturbi alimentari", ha ammonito Seveckes. Questi sono già molto diffusi in Austria, con tre persone su cento alle prese con malattie come l'anoressia o la bulimia. In particolare i bambini e gli adolescenti si metterebbero sotto pressione prima e più frequentemente: “Il 40% delle persone normali o sottopeso di età compresa tra 11 e 17 anni non è soddisfatto del proprio corpo. La metà dei giovani dell'Europa centrale ha già avuto almeno una dieta ", afferma Sevecke.

L'ambiente sociale deve assumersi la responsabilità
Un grosso problema sarebbe che nella maggior parte dei casi le persone colpite andrebbero in clinica troppo tardi e, di conseguenza, la loro salute sarebbe molto male. La diagnosi precoce è particolarmente importante al fine di evitare un decorso cronico della malattia, spiega ulteriormente l'esperto. Pertanto, "aiuto medico dovrebbe essere cercato al primo segno [.]", Consiglia il psichiatra bambino e adolescente. Inoltre, l'ambiente sociale deve sentirsi responsabile. Genitori, insegnanti, medico di famiglia, ma anche amici o fratelli dovrebbero quindi già agire con i primi segnali di avvertimento come una rapida perdita di peso o il rifiuto di mangiare nella società ”, afferma il medico. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Do Calories Matter? Is a Calorie a Calorie? Science of Weight Gain (Agosto 2020).