Notizia

Oltre tre milioni di austriaci soffrono di malattie immunitarie


Dal 6 al 9 A settembre, oltre 4.000 immunologi si incontrano all'Austria Center Vienna al Congresso europeo di immunologia (ECI). L'attenzione si concentra sulla ricerca immunologica di base e l'immunoterapia. Vengono celebrati nuovi successi nella lotta alle allergie, alle malattie autoimmuni e al cancro.

Oltre il 40% degli austriaci ha malattie immunitarie, ¾ delle quali allergie
Più di 3 milioni o il 40% di tutti gli austriaci provengono da
Malattie immunitarie colpite Circa tre quarti (oltre due milioni)
Le persone) si sono sensibilizzati agli allergeni; almeno una buona parte ne soffre
temporaneamente con allergie manifeste. “Ci sono anche circa 650.000 pazienti in Austria
affetto da malattie autoimmuni, deficit immunitario in 7.100 persone
aspettarsi. In generale, le malattie immunitarie sono in costante aumento. Il campo di attività di
Agli immunologi viene inoltre diagnosticato un tumore immunologico
È necessario un intervento ampliato: ne sono interessate circa 30.000. Anche il
8.000 austriaci che ricevono trapianti di organi e midollo osseo
bisogno di supporto ", stima Univ.-Prof. Dr. Winfried F. Pickl dell'Istituto per
Immunologia presso l'Università di Medicina di Vienna e Presidente del Congresso quest'anno
Congresso ECI. “Fortunatamente, c'è anche un aumento dei bisogni immunologici
diagnostica migliorata rispetto a d. H. Le malattie immunitarie sono meglio riconosciute.
Fornisci anche le ultime vaccinazioni con i vaccini contro le allergie ricombinanti
Risultati dell'ipotesi igienica, buone spiegazioni e corrispondenti
Punti di partenza per le allergie ", sottolinea Pickl.

L'immunoterapia attiva rimane la migliore protezione immunitaria
Questo inizia con la madre, che viene vaccinata dal
protezione del nido immunologico gran parte dei loro anticorpi protettivi
trasferisce un bambino non ancora nato. Le lunghe emivite di questi anticorpi (stabilità)
può rendere serio il bambino nei primi sei-nove mesi di vita
Proteggi le malattie infettive. Durante questo periodo, quelli attivi sono già impostati
Programmi di vaccinazione che proteggono attivamente e direttamente i nostri bambini. Anche il
"Protezione immunitaria della mandria", causata dalla vaccinazione dei padri, altro
I membri della famiglia e la maggior parte della popolazione lo riducono
Il rischio di malattia per i più deboli tra noi è considerevole. Tuttavia, come è attualmente il caso
Morbillo e difterite: una "fatica da vaccinazione", la v.a. per bambini
malattie gravi, spesso pericolose per la vita. Questo è e rimane
le cosiddette vaccinazioni protettive la migliore difesa immunitaria. Tuttavia, la vaccinazione non lo è
importante solo per i bambini, ma anche per gli adulti. Questo è particolarmente importante in
Considerando le malattie infettive virali - come l'influenza -
Senso che può essere pericoloso, soprattutto per i bambini più grandi, specialmente in età avanzata. Là
la protezione vaccinale causata da una prima vaccinazione attiva con il
Riduce l'età della vaccinazione, quindi una buona protezione vaccinale per l'alto può già nella mezza età
L'età è costruita. In questo senso, la gamma di vaccinazioni è in continua espansione - dai meningococchi e pneumococchi ai nuovi tipi di influenza all'ebola.

"Mi piace sempre confrontare l'immunoterapia attiva (vaccinazione) con quella
Cintura di sicurezza quando si guida un'auto ", dice Pickl," Chiunque vaccini le cinghie, per così dire, come se
ogni giro in auto con la cintura di sicurezza inserita. Molte persone potrebbero non averlo mai fatto
un incidente d'auto, ma se dovesse succedere, la cintura di sicurezza è essenziale per sopravvivere. "
Landsteiner e Pirquet hanno fissato traguardi scientifici
L'Austria e Vienna hanno una grande tradizione immunologica
Ricerca di base ma anche in immunologia clinica. È così che l'ha descritto
Il pediatra austriaco Clemens von Pirquet è stato il primo ad avere l'allergia. Prendi il pirquet
e i suoi contemporanei hanno portato questo termine ancora di più e di malattia da siero,
quale dopo ripetute somministrazioni di animali protettivi
Si possono verificare sieri iperimmuni, derivati, che ora sono compresi con il termine
"Allergia", le malattie allergiche associate all'anticorpo di classe E (IgE)
insieme. Le IgE sono una classe di anticorpi che vengono utilizzati nel corpo per mediare
reazione allergica. Si trovano IgE allergeniche specifiche nel siero
una persona, si parla di sensibilizzazione. Queste speciali sostanze proteiche sono nel sangue
e si trovano in altri fluidi corporei e dovrebbero effettivamente precedere il corpo
Malattie da vermi, veleni animali e. proteggere. Come parte di allergico
Tuttavia, la sensibilizzazione e la malattia sono anticorpi IgE contro innocui di per sé
(principalmente) proteine ​​dall'ambiente (polline, cibo, acari della polvere)
dirette. Quando viene a contatto con gli allergeni sensibilizzanti, può rapidamente
si manifestano sintomi allergici.

Un altro grande immunologo in Austria è il vincitore del premio Nobel Karl Landsteiner.
È considerato lo scopritore dei gruppi sanguigni e del fattore rhesus e quindi ha posto le basi
Pietra di base per l'uso di trasfusioni di sangue ma anche per il trattamento di
Intolleranza al fattore Rhesus nelle gestanti. Le intuizioni di Landsteiner
Milioni di persone hanno salvato la vita e molti bambini hanno condiviso con i partner
sono emerse costellazioni critiche di rhesus, una vita sana
permette.

I pionieri della ricerca immunitaria a Vienna all'inizio del secolo (Emerging
Immunologia - I contributi di Vienna) farà parte di una mostra dettagliata
che si svolgono nel foyer dell'Austria Center Vienna durante l'intero periodo
Congresso da visitare.

Oggi si svolge in Austria sulla base di queste radici tradizionali e attraverso quello
Iniziativa della Società austriaca per l'immunologia (ÖGAI) intensiva
Lo scambio avviene con il collega internazionale, che è principalmente attraverso il
EFIS (Federazione europea delle società immunologiche), che ospita anche il Congresso ECI
organizzata e promossa l'IUIS (International Union of Immunological Societies).
Questo scambio internazionale è essenziale per il networking internazionale,
ricerca transnazionale e l'ulteriore sviluppo di immunologici
Focus di ricerca in Austria. Ciò è dovuto sia all'immunologico
e focus sulla ricerca allergologica delle università mediche e
Università a Vienna, Graz, Innsbruck e Salisburgo, nonché l'Università di
La medicina veterinaria promossa a Vienna, oltre che dai saggi e lungimiranti
Sostegno a programmi di finanziamento nazionali e internazionali. (Nazionale: fondo per
Finanziamento per la ricerca scientifica (FWF), Agenzia per la promozione della ricerca (FFG), Christian Doppler Society, (CDG), Accademia delle scienze austriaca
Scienze (ÖAW); Internazionale: programmi 7 ° PQ dell'Unione Europea). Lo è anche
L'Austria nella fortunata posizione di note compagnie internazionali e start-up
Aziende con programmi di ricerca e sviluppo in materia di immunologia / allergie, come
come Affiris, Baxalta, Boehringer Ingelheim, Biomay, Fresenius e molti altri)
assecondare.

Il Congresso ECI si concentra sulla ricerca di base e sui nuovi metodi di trattamento
Il Congresso ECI di quest'anno (4 ° Congresso europeo di immunologia) è interessato
con vari aspetti della ricerca immunologica di base, come il
Sviluppo e funzionamento dei linfociti recentemente descritti
sistema immunitario innato (linfociti innati). Di recente
si è rivelato essere un riflesso dei linfociti personalizzabili e potrebbe aiutare
spiegare meglio lo sviluppo di allergie e malattie autoimmuni. Secondo
Uno dei principali obiettivi del congresso sono gli ultimi sviluppi nella lotta contro
malattie immuno-mediate:

Successo nel trattamento delle allergie attraverso nuove vaccinazioni e assorbimento di IgE
In passato, determinare un allergene a cui il corpo risponde era
difficile e potenzialmente soggetto a errori, poiché con estratti di allergeni come
per esempio faticosamente ottenuto polline di betulla. Questo naturale
Tuttavia, gli estratti contengono spesso numerosi allergeni diversi e, a seconda del
Preparazione, quantità variabili di singoli allergeni patogeni.
Tuttavia, al fine di ottenere un buon successo terapeutico, è importante scoprirlo
A quali allergeni specifici il corpo risponde alla terapia
per essere in grado di concentrare questi allergeni. Oggi sono diagnostici e
Possibile terapia con allergeni ricombinanti. Attraverso la provetta
Gli allergeni prodotti in forma pura ora possono colpire con precisione quelli specifici
La sensibilizzazione ai singoli allergeni può essere diagnosticata (chip allergenico).
Una volta determinato l'allergene che causa la malattia, fusione genica e
L'accoppiamento con gli antigeni di supporto viene effettuato utilizzando nuovi vaccini altamente efficaci
solo una manciata di vaccinazioni (circa 3-5) invece di quelle per iposensibilizzazione
sono necessari anni di terapia con siringhe. È il livello di IgE, quindi il numero
Gli anticorpi del corpo che reagiscono all'allergene, molto alti, possono aiutare a ridurre le IgE
e quindi per combattere le allergie, nuovi tipi di metodi di riduzione delle IgE
essere utilizzato. I livelli di IgE vengono controllati mediante lavaggio del sangue
riduzione della cosiddetta colonna assorbitore di IgE. I livelli di IgE possono essere così in molti casi
che i pazienti affetti sono ora in trattamento anti-IgE
Domanda, che altrimenti pazienti con livelli di IgE molto alti (atopici)
deve essere trattenuto. Le colonne di assorbimento di IgE sono state progettate da ricercatori del
Università medica di Vienna sotto la guida del Prof. Rudolf Valenta in
La cooperazione con Biomay e Fresenius è stata sviluppata e prodotta in Austria.

Uso di anticorpi bloccanti contro sostanze messaggere e TNF
Combattere le malattie autoimmuni

Per malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, il lupus eritematoso
(Lichene farfalla), psoriasi (psoriasi), ma malattia di Chron
il sistema immunitario è anche diretto contro alcune malattie della tiroide
cellule del corpo sane e quindi devono essere strozzate per fermare il decorso della malattia. Fino a circa un decennio fa era prevalentemente di largo respiro
Recentemente trattato con sostanze come il cortisone o gli antimetaboliti, è possibile
forme di trattamento molto più specifiche che alimentano la malattia
Fattori infiammatori da bloccare direttamente. I primi grandi successi sono stati a
artrite reumatoide, la malattia infiammatoria comune più comune attraverso la quale
Blocco del fattore infiammatorio necrosi tumorale fattore alfa (TNF-) mediante
si possono ottenere anticorpi monoclonali o globuline del recettore del TNF. A
La malattia può anche essere completamente "disattivata" all'inizio. Il blocco del
Il fattore TNF ora ha successo anche nel trattamento della malattia
Cronografo, colite ulcerosa e altre malattie infiammatorie. Altro
anticorpi bloccanti, che vengono utilizzati anche in malattie autoimmuni come
La psoriasi può essere utilizzata per un trattamento migliore, che sono contro
Interleuchina 12/23 e anticorpi diretti contro l'Interleuchina 17. Qui, il
Interleuchine (IL), che sono le sostanze messaggere del corpo delle cellule del
Sistema immunitario, inibito da alcuni anticorpi bloccanti. Quindi questo può
La "comunicazione errata", che innesca la reazione autoimmune del corpo, è prevenuta
diventare. La produzione di tutti questi anticorpi terapeutici oggi con grande
Il successo può essere applicato al paziente è un successo immediato di
ricerca immunologica di base - soprattutto attraverso la descrizione di a
Metodo per la produzione di anticorpi monoclonali nel topo di Koehler e
Milstein negli anni '70 (Premio Nobel 1975) e l'ulteriore sviluppo di
anticorpi parzialmente umanizzati o completamente umanizzati che utilizzano moderno
metodi biologici molecolari.

Moderne terapie antitumorali attraverso approcci immunologici
Non tutti i tumori sono automaticamente collegati al
L'immunologia, tuttavia, molti possono essere prevenuti con terapie del cancro immunologico (attualmente
essere trattato più specificamente con l'immunoterapia passiva). Con leucemia e
Vengono utilizzati anche il trattamento del cancro al seno (e ora molti altri tumori)
anticorpi monoclonali usati con successo per trattamenti che aiutano
allontanare meglio le cellule tumorali del paziente. Spesso questi sono nuovi
Terapie antitumorali utilizzate in combinazione con i classici farmaci chemioterapici che
La terapia combinata migliora significativamente il successo del trattamento. Per esempio,
terapia cellulare anti-B è stata utilizzata con successo nel trattamento di
Leucemia / linfoma a cellule B applicati. Al momento c'è anche molto lavoro su
Attivazione del sistema immunitario contro le cellule tumorali da parte dei cosiddetti inibitori del checkpoint
ricercato. Gli studi clinici stanno dimostrando un successo straordinario. Questo nuovo
La forma della terapia si basa sul fatto che le cellule tumorali a volte influenzano il sistema immunitario esistente
frenare in determinati punti di controllo. Se il corpo diventa anticorpi monoclonali,
che sono diretti contro questi punti di controllo, possono rallentare il
Il tumore sul sistema immunitario può essere prevenuto. Di conseguenza, il sistema immunitario può
agire meglio contro le cellule tumorali e proteggerle. Attualmente questo è
Metodo già applicato con successo al trattamento del melanoma (tumore della pelle)
altri tipi di cancro sono in fase di sperimentazione clinica.

Inoltre, le terapie per il cancro cellulare sono in aumento. Oggi è possibile
Fornire ai linfociti tali recettori specifici di alcuni
I tumori rispondono. I linfociti sono ottenuti dal paziente nel
Provetta con recettori specifici del cancro (CAR, recettori dell'antigene chimerizzato)
attrezzato e successivamente reinfuso nel paziente. I linfociti modificati dal recettore hanno ora acquisito la capacità di riconoscere le cellule tumorali
e uccidere di conseguenza. Questa forma di terapia è specialmente per quelle malattie
diventa interessante anche solo per la chemioterapia e / o la terapia con anticorpi
non portare a clamoroso successo.

Questi e altri approcci terapeutici, ma anche nuove intuizioni dal
Ricerca di base che porta allo sviluppo di ulteriori approcci e ipotesi di lavoro
sono riconosciuti dagli esperti più riconosciuti al mondo nel quadro dell'ICE
Il congresso è stato presentato e discusso in dettaglio.

"Con l'attuale ricerca immunologica, ci affidiamo quindi ancora una volta
Sviluppare vaccini migliori e più recenti (attivi e passivi), combattere
di malattia autoimmune e miglioramento della difesa tumorale attraverso immunologici
Terapia del cancro. La ricerca di base è essenziale qui, perché solo attraverso di essa
queste pietre miliari sono possibili solo ”, sottolinea Pickl.

L'EFIS (Federazione europea delle società immunologiche) è quella europea
Organizzazione a ombrello per 14.000 immunologi provenienti da 31 paesi. L'EFIS supporta con
ricerca immunologica e perfezionamento professionale per le sue 31 organizzazioni membri
così come il networking internazionale dei partecipanti. Al Congresso ECI organizzato dal
L'EFIS è organizzato e si svolge nel Centro Austria Vienna dal 6 al 9 settembre,
Sono previsti 4.000 immunologi. (Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Malattie Autoimmuni Reumatologiche e alimentazione: cosa evitare, cosa favorire (Agosto 2020).